Furti in abitazione. Arrestata rom dai carabinieri

Una 28enne ladra si era nascosta dietro la tenda di casa sua a Rancitelli per sfuggire all'arresto

Furti in abitazione. Arrestata rom dai carabinieri

DONNAROM ARRESTATA DAI CARABINIERI A RANCITELLI PER FURTO IN ABITAZIONE. All’arrivo dei Carabinieri ha provato a nascondersi in camera da letto, dietro una tenda, ma il suo tentativo di sfuggire all’arresto non ha avuto successo. C.G., 28enne di origine rom, residente a Pescara nel quartiere Rancitelli, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, poco prima si era introdotta in una villetta di Sambuceto (CH) per mettere a segno un furto con la complicità di un’altra persona dileguatasi all’arrivo del proprietario di casa.

I Carabinieri della locale Stazione sono però riusciti a bloccarla e a trarla in arresto con l’accusa di tentato  furto in abitazione.

A chiamare gli uomini dell’Arma era stato proprio il proprietario della villetta che, rientrando in casa, aveva sentito dei rumori provenire dal piano superiore dell’abitazione e si era subito insospettito. La telefonata al 112 ha fatto scattare l’intervento dei Carabinieri di Sambuceto che, in pochi minuti, sono arrivati sul posto ed hanno perquisito l’abitazione sorprendendo la donna nascosta dietro la tenda della camera da letto.

Stando alla ricostruzione fatta dai militari, per la rom e la sua complice entrare in casa era stato un “gioco da ragazzi” poiché il proprietario, allontanatosi solo per qualche minuto, aveva lasciato le chiavi inserite nella toppa del portone. Su disposizione dell’A.G. la donna, dopo l’arresto, è stata associata alla casa circondariale di Chieti. 

Redazione Independent

giovedì 28 novembre 2013, 12:26

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
furti in abitazioni
carabinieri
sambuceto
donna
chieti
rancitelli
Cerca nel sito