"Furie Rosse" ko al Palanera di Udine 79-64 dopo tre quarti di gara giocati alla pari

Il solito blackout dell’ultimo quarto, la solita comprensibile paura di vincere per una squadra di giovanissimi. Coach Galli dovrà lavorare sulla psicologia

"Furie Rosse" ko al Palanera di Udine 79-64 dopo tre quarti di gara giocati alla pari

"FURIE ROSSE" KO A UDINE 79-64 DOPO TRE QUARTI GIOCATI ALLA PARI. Il solito blackout dell’ultimo quarto, la solita comprensibile paura di vincere per una squadra di giovanissimi ed il solito lavoro psicologico che coach Galli sarà costretto a fare durante la settimana. Questa in sintesi la lettura di una gara che le Furie hanno condotto punto a punto contro i friulani durante i primi tre quarti con un Andrea Piazza ancora a mezzo servizio. La differenza l’hanno fatta come sempre i rimbalzi e le percentuali di tiro. La GSA è sembrata tutt’altro che una corazzata, con l’esperto coach Lino Lardo ad indovinare le mosse giuste per annullare con Riccardo Truccolo un Cade Davis imprendibile ed infallibile sino al riposo lungo.

Lo starting five delle Furie è composto da Venucci, Golden, Davis, Sergio e Mortellaro; Udine risponde con Nobili, Ray, Ferrari, Castelli e Zacchetti.

I teatini partono alla grande, con due triple di Davis ed una difesa impostata in maniera perfetta ed energica da coach Galli, che frena ogni iniziativa friulana. I padroni di casa, sospinti anche da un grande pubblico, ci mettono parecchio per adattarsi alla gara; lo fanno soprattutto dall’arco dei 6.75 grazie a Castelli e Okoye anche se il primo quarto termina con le Furie in vantaggio 22-24. La partita sembra in discesa, ancor più dopo che Zucca e Allegretti, ad inizio seconda frazione, con due schiacciate portano Chieti sul +6 (22-28). Lardo chiama timeout e spezza il ritmo delle Furie che alla ripresa sbagliano troppo in fase di possesso e vanno al riposo lungo sotto di quattro 41-37 con 15 punti di Davis ed un Mortellaro molto efficace sotto le plance. Molto equilibrato il terzo quarto, con diverse rotazioni da parte di entrambe le squadre. Chieti è orfana di Golden, totalmente fuori partita e con Davis che inizia a sbagliare dall’arco, grazie ad una difesa francobollata di Truccolo. La frazione si chiude comunque in equilibrio 56-51. Nell’ultimo quarto succede quello che non t’aspetti: un parziale di 12-2 porta i friulani sul 68-53 con Ray, assente sino a quel momento, che chiuderà la gara con 22 punti. La difesa delle Furie si sgretola e l’attacco non trova più soluzioni: Davis riesce a piazzare una sola tripla, Golden continua ad attaccare il ferro forzando troppe soluzioni, Mortellaro resiste ma non basta. La gara termina 79-64 con grossi rimpianti.

Il GM Massimiliano Del Conte a fine gara:

E’ mancata la maturità e la giusta cattiveria da parte dei ragazzi nell’ultimo quarto, anche se penso si tratti più di un blocco psicologico. I nostri hanno condotto un’ottima gara nei primi tre quarti e non penso ci sia granchè da preoccuparsi, la squadra c’è, lotta come vuole il coach ed in settimana lavoreremo ancor più sul lato mentale dei ragazzi, che a livello fisico non mostrano nessun tipo di problema. Fondamentale per il nostro cammino sarà la gara di domenica prossima in casa contro Imola.

 

 

G.S.A. Udine - Proger Chieti 79-64 (22-24, 19-13, 15-14, 23-13)

G.S.A. Udine: Ray 22 (6/11, 1/8), Castelli 18 (5/10, 1/1), Truccolo 10 (2/2, 1/3), Okoye 8 (1/4, 2/3), Traini 8 (1/4, 2/3), Cuccarolo 6 (3/4, 0/0), Ferrari 2 (1/2, 0/0), Zacchetti 2 (1/2, 0/0), Vanuzzo 2 (0/1, 0/0), Diop 1 (0/0, 0/0), Nobile 0 (0/0, 0/1), Chiti 0 (0/0, 0/0)

Coach: Lino Lardo

Tiri liberi: 18 / 22 - Rimbalzi: 37 (9 off + 28 dif) (Castelli, Okoye, Traini, Cuccarolo 5) - Assist: 12 (Ray, Truccolo 3)

Proger Chieti: Davis 15 (0/3, 5/7), Mortellaro 13 (3/3, 0/0), Zucca 8 (4/5, 0/0), Venucci 7 (2/4, 1/3), Sergio 6 (0/1, 2/9), Allegretti 6 (3/5, 0/2), Golden 5 (2/9, 0/2), Piccoli 4 (2/5, 0/2), Piazza 0 (0/0, 0/0), Clemente 0 (0/0, 0/0)

Coach: Massimo Galli

Arbitri Perciavalle, Triffiletti e Costa.

Note Tiri liberi: Gsa 18/22, Chieti 8/13.

Rimbalzi: Gsa 39 (Castelli, Okoye, Cuccarolo e Traini 5 ciascuno), Chieti 30 (Sergio 7).

5 falli: Mortellaro al 39′ (78-62); antisportivi a Piazza al 31′ (59-51) e Zucca al 34′ (68-55).

Spettatori: 2480.

 

RISULTATI 6^ GIORNATA SERIE A2 GIRONE EST

Assigeco Piacenza-Aurora Basket Jesi 89-88

Andrea Costa Imola-Bondi Ferrara 80-82

Alma Trieste-OraSì Ravenna 74-72

Dinamica Mantova-Kontatto Bologna 93-84

Unieuro Forlì-Roseto Sharks 69-78

GSA Udine-Proger Chieti 79-64

Tezenis Verona-Ambalt Recanati 67-66

Segafredo Bologna-De’Longhi Treviso   post. 16/11

 

CLASSIFICA

ROSETO SHARKS 10

ORASI’ RAVENNA 8

BONDI FERRARA 8

ASSIGECO PIACENZA 8

DE’LONGHI TREVISO* 8

GSA UDINE 6

AURORA BASKET JESI 6

KONTATTO BOLOGNA 6

TEZENIS VERONA 6

UNIEURO FORLI’ 6

SEGAFREDO BOLOGNA* 6

PROGER CHIETI 4

ALMA TRIESTE 4

DINAMICA GENERALE MANTOVA 4

ANDREA COSTA IMOLA 2

AMBALT RECANATI 2

 

PROSSIMO TURNO

Proger Chieti-Andrea Costa Imola

Aurora Basket Jesi-Kontatto Bologna

Ambalt Recanati-Roseto Sharks

De’Longhi Treviso-Bondi Ferrara

Dinamica Mantova-Tezenis Verona

GSA Udine-Segafredo Bologna

Alma Trieste-Unieuro Forlì

OraSì Ravenna-Assigeco Piacenza 

Stefano Tortoreto

lunedì 07 novembre 2016, 10:03

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
chieti basket
proger chieti
furie rosse
palanera
udine
coach galli
classifica
risultati
tabelino
Cerca nel sito