Forza Italia incalza Paolucci: "L'assessore è ancora omissivo"

Atri, Penne, Popoli, Atessa, Ortona, Giulianova, Sulmona, Guardiagrele, Sant'Omero ed altri presidi ospedalieri rischiano la chiusura

Forza Italia incalza Paolucci: "L'assessore è ancora omissivo"

"Silvio Paolucci e' ancora omissivo e continua a non chiarire cosa sara' della Sanita' abruzzese. Oggi e' stato anche bocciato dalla sua stessa maggioranza costretta a rivotare la mozione presentata dal centrosinistra, copia e incolla del documento proposto da Forza Italia, che di fatto avrebbe dovuto sostenere e difendere l'assessore alla Sanita'. Al momento della prima votazione infatti e' mancato clamorosamente il numero legale (presenti solo 15 consiglieri) e il centrosinistra si e' visto costretto a recuperare i consiglieri che si erano allontanati dall'Aula". E' quanto dichiarano in una nota i consiglieri regionali di Forza Italia, al termine della seduta straordinaria del Consiglio regionale.

"Il centrosinistra - prosegue la nota - esce in modo pessimo da un Consiglio straordinario nel corso del quale ha mostrato di non avere argomenti, dove ha presentato un documento 'toppa', copia e incolla del nostro. Il nodo della questione - prosegue la nota dei consiglieri del centrodestra - e' il famigerato Decreto Lorenzin (n. 70/2015) che ridisegna la mappa e l'organizzazione della rete ospedaliera a cui le Regioni e le strutture sanitarie dovranno adeguarsi entro il 2016. Ma la nostra Regione, dopo un'azione profonda di risanamento del sistema e un riequilibrio dei conti della sanita', ha ampiamente dimostrato di poter conciliare un ritrovato equilibrio strutturale del bilancio con i livelli assistenziali richiesti, recuperando tutti quei gap sanitari (economici e di servizio) che ne avevano causato il commissariamento. Il Governo nazionale deve prendere atto di tale percorso e consentire all'Abruzzo di uscire dal Commissariamento senza subordinarlo ad ulteriori adempimenti, come il recepimento del Decreto 70/2015. In Abruzzo, il piano di riordino della sanita' avra' importanti conseguenze sul sistema della rete ospedaliera, della rete dell'emergenza urgenza e dell'assistenza territoriale e richiede, quindi, l'adozione di un criterio di applicazione prudente e progressivo determinato anche dalla discussione in seno al Consiglio Regionale della strategia sanitaria regionale, cosa che sino ad oggi, nonostante i termini per l'adozione siano scaduti, non e' avvenuta e la cosa grave e' che oggi, cosi' come in V Commissione nei giorni scorsi - concludono i consiglieri di Forza Italia - l'assessore alla Sanita' Paolucci non ha dato risposte chiare ed esaustive che permettessero di delineare un quadro chiaro delle opportunita' di salute ai cittadini abruzzesi".

Redazione Independent

mercoledì 14 ottobre 2015, 20:23

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
atri
penne
popoli
atessa
ortona
giulianova
sulmona
guardiagrele
sant\'omero
abruzzo
ospedali
presidi ospedalieri
chiusura
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!