Favismo. La storia di Romice

Il boss Michele Aiello scarcerato per motivi di salute. Appello per reintegrare il direttore nel carcere di Sulmona

Favismo. La storia di Romice

VICENDA AIELLO: APPELLO AL MINISTRO -  Il sindacato Fp Cgil ha chiesto ufficialmente al ministro della Giustizia, Paola Severino, di reintegrare, nell'organico del carcere di Sulmona, l'ex direttore Sergio Romice. Romice venne trasferito a Pescara in seguito all'ammissione della misura dei domiciliari dell'ex boss mafioso Michele Aiello per un disturbo alimentare - il cosiddetto favismo -  incompatibile con la detenzione carceraria.

Redazione Independent

mercoledì 30 maggio 2012, 14:55

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
favismo
aiello
carcere
sergio romice
direttore
sulmona
scarcerato
pescara
detenzione
domiciliari
mafioso
motivi di salute
Cerca nel sito