Consigliere aggiunto, CasaPound: “Questa carica è uno specchietto per le allodole”

La sezione di Pescara del movimento risponde all'assessore comunale Giuliano Diodati: "Invece di queste cose, si pensi piuttosto alle reali problematiche della cittadinanza"

Consigliere aggiunto, CasaPound: “Questa carica è uno specchietto per le allodole”

EHI, RAGAZZI, PERO' COSI' NON VA BENE! Non si placano, a Pescara, le polemiche relative alla nomina del consigliere comunale aggiunto e della relativa Consulta degli stranieri. In merito alla questione, CasaPound Italia risponde all'assessore Giuliano Diodati ribadendo il proprio scetticismo.

"Difficilmente - afferma in una nota il responsabile cittadini del movimento, Mirko Iacomelli - avremmo pensato a cotanta solerzia da parte dell'assessore Diodati nel ribattere alle nostre rimostranze circa la figura del consigliere aggiunto. Certo, l'assessore ha scelto di non nominare CasaPound, anche se nel suo comunicato si notano i rimandi al nostro, ma evidentemente non siamo stati gli unici a sollevare polemiche riguardo la fantomatica carica che si andrà ad aggiungere alla già nutrita schiera di consiglieri presenti a vario titolo e merito".

"E' SOLO UNO SPECCHIETTO PER LE ALLODOLE". "In merito alle parole dell'assessore - continua la nota - seguitiamo a pensare che l'istituto del consigliere aggiunto rappresenti uno specchietto per le allodole. Se, come dice Diodati, gli extracomunitari che vivono e lavorano in città 'non possono essere considerati intrusi o un peso', ma non possono comunque essere considerati come 'diversi' dalla restante popolazione, perché ricorrere alla figura del consigliere aggiunto quando in consiglio comunale abbiamo una trentina di persone che giornalmente lavorano, o meglio, dovrebbero lavorare alacremente per Pescara? Evidentemente ai signori dell'emiciclo, in particolare agli appartenenti dei partiti di centrosinistra - quelli più 'sensibili alle problematiche sociali', i 'sinceri democratici' - non piace avere a che fare con questi quattromila extracomunitari: molto meglio cimentarsi in proclami su pace e tolleranza dal balcone degli attici vista mare di loro proprietà".

Gli Indipendenti

mercoledì 07 settembre 2016, 22:22

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
immigrazione
casteldisangro
cronaca
profughi
migranti
controlli
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!