Chi(odi) vuole uccidere Bambi?

Una delibera "horror" apre la caccia anche ai cervi e caprioli. Dov'è finita la Regione verde d'Europa?

Chi(odi) vuole uccidere Bambi?

LA REGIONE APRE ALLA CACCIA: CERVI E CAPRIOLI. Fa discutere - tanto per usare un eufemismo! - la deliberazione della Giunta della Regione Abruzzo “Indirizzi generali per la gestione delle popolazioni di cinghiale e principi generali per la gestione delle popolazioni di cervo e caprioli” (già approvati con delibera di G.R. n. 605 del 1/9/2011, pubblicato sul BURA n. 51 del 26.09.2012). Sembrano come al solito dei numeri incomprensibili: in realtà contengono parole di morte. Ma non eravamo la Regione green d'Europa?

ACERBO SCATENATO. Comunque, oltre al piano della legittimità, c’è da sottolineare il contenuto discutibile del provvedimento della Giunta che, di fatto, apre la caccia anche a cervi e caprioli in Abruzzo: cioè la Regione Verde dei Parchi. «Una scelta che ci appare folle - dice Maurizio Acerbo che ha presentato un'interrogazione - considerata anche la valenza che questi animali hanno anche per quanto riguarda il turismo naturalistico. Inoltre è altrettanto discutibile che si affidi alle Province di autorizzare l’ingresso dei cacciatori in aree protette riducendo il ruolo degli enti parco». Senza parole. Speriamo solo si tratti di una clamorosa svista dell'ambientalista "Governator" (Chiodi).

Marco Beef

giovedì 04 ottobre 2012, 18:34

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
caccia
bambi
cervi
caprioli
cinghiale
polemiche
abruzzo
chiodi
acerbo
governator
ambientalista
Cerca nel sito