Cartelli "Anti Scippi" a Vasto. La protesta è di Fratelli d'Italia

Gli attivisti Sigismondi e di Michele Marisi chiedono più sicurezza: “Cuore antico della città invivibile. Provvedimenti subito”

Cartelli "Anti Scippi" a Vasto. La protesta è di Fratelli d'Italia

VASTO, SPUNTANO NELLA NOTTE I CARTELLI "ANTI SCIPPI". Una azione informativa ma nello stesso tempo provocatoria, sulla questione sicurezza a Vasto è stata messa in scena ieri notte dagli attivisti di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale. In pieno centro storico, gli esponenti del partito di Giorgia Meloni hanno posizionato dei cartelli raffiguranti una persona che viene scippata, all’interno di un segnale di pericolo, con sotto scritto “Attenzione! Scippi”.

SIGISMONDI: "EPISODI INTOLLERABILI". “Abbiamo voluto riaccendere i riflettori sulla questione sicurezza in particolar modo nel cuore antico della città, nel quale ormai gli episodi di microcriminalità non si contano più sulle dita di due mani. Ogni settimana – ha spiegato il Consigliere comunale di FdI-An Etelwardo Sigismondi – una anziana viene scippata di giorno così come di notte nella parte di Vasto compresa tra Corso Dante, Via Anelli, Via San Francesco D’Assisi, Corso Plebiscito e tutte quelle arterie nel cosiddetto ‘quartiere Porta Nuova’. Con questa azione – ha proseguito Sigismondi – vogliamo ancora una volta sollecitare l’Amministrazione a porre in essere tutte le azioni necessarie affinché quella porzione di città, così come l’intero territorio, diventino più vivibili. Più volte abbiamo chiesto al Sindaco ed alla sua Giunta di operare un vero e proprio censimento degli stabili nel centro storico andando, in un certo senso, a ‘stanare’ chi occupa case abusivamente, senza contratto e chi è irregolare. È necessaria, infine, una serie di provvedimenti che aiuti il centro di Vasto a ripopolarsi ed a tornare pulsante anche sotto il profilo commerciale. Intervenendo dal punto di vista edilizio e fiscale, con agevolazioni per chi sceglie di vivere lì piuttosto che per chi decide di aprire una attività commerciale, si combatte la piccola criminalità che attecchisce certamente meno laddove c’è vitalità. Di giorno, infatti, quelle strade sono praticamente deserte, rappresentando terreno fertile per compiere azioni criminose senza che nessuno se ne accorga. Figurarsi di sera.”

MARISI CHIEDE PIU' ILLUMINAZIONE. Marco di Michele Marisi, anche lui esponente di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, ha sottolineato come “il problema sicurezza riguarda tutta la città, ed il centro storico sembra essere la zona di Vasto nella quale viene operato il maggior numero di scippi, non fosse altro per la struttura urbanistica del cuore antico che consente ai malviventi di darsi alla fuga facilmente. È proprio qui, tra l’altro – ha proseguito di Michele Marisi – che risiede la fetta di popolazione più anziana della città e dunque maggiormente ‘appetibile’, per così dire, agli scippatori. Come cominciare ad arginare il problema? Innanzitutto una maggiore illuminazione delle strade che risulta in alcuni casi essere quasi inesistente, più controlli a piedi delle Forze dell’Ordine, una indagine a tappeto sulle tante abitazioni e la velocizzazione dell’iter per l’installazione della videosorveglianza. Il centro storico sta diventando invivibile – ha concluso l’esponente di centrodestra – e più si va avanti, più si spopola di italiani divenendo un vero e proprio ‘ghetto’ per stranieri.”

Reda Inde

mercoledì 06 agosto 2014, 12:30

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
vasto
cartelli
anti scippi
protesta
notizie
di michele merisi
sigismondi
fratelli d\'italia
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!