Caccia al pescatore di frodo

Giulianova. La Capitaneria sequestra 100 Kg di venus gallina al porto. L'uomo è ricercato per pesca abusiva

Caccia al pescatore di frodo

GIULIANOVA. SEQUESTRATI 100 KG DI VONGOLE. Ennesima operazione del Comando marittimo di Giulianova contro la pesca di frodo e illegale. Nelle operazioni sono state recuperate oltre 100 Kg di vongole della specie venus gallina: il sequestro è avvenuto lungo la banchina del molo nord del Porto di Giulianova. Il pescatore, accortosi dell'arrivo degli uomini della capitaneria al servizio del comandante Sandro Pezzuto, ha abbandonato la merce sul posto e di è dato alla fuga precipitosa. Negli zainetti lasciati c'erano i mitili da immettere nel mercato della pesca fraudolenta o presso qualche esercizio commerciale della zona oppure, addirittura, venduto porta a porta.

PERICOLI PER LA SALUTE UMANA. Il rischio, in questi casi, è la totale assenza di controlli igienico-sanitari sui prodotti del mare che finiscono sulla tavola dei cittadini e dei ristoratori. Il medico veterinario dell’ASL di Teramo ha verificato, tuttavia, che la merce era idonea al consumo umano. Sono, tuttavia, in corso indagini volte a scoprire il responsabile dell’azione illecita compiuta.

twitter@subdirettore

 

giovedì 21 febbraio 2013, 17:06

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sequestro
vongole
porto
giulianova
notizie
pezzuto
Cerca nel sito