Aumento costi mensa della scuola, protesta a Chieti

Esposto nella notte uno striscione di Casapound recante la scritta: 'La mensa è un diritto, non un privilegio'

Aumento costi mensa della scuola, protesta a Chieti

PROTESTA A CHIETI SULLA MENSA DELLA SCUOLA. "La mensa è un diritto, non un privilegio". Questo il testo dello striscione affisso nella notte dai militanti di Casapound Chieti per denunciare i pesanti aumenti del costo delle mense scolastiche cittadine.

"È un provvedimento del tutto assurdo - commenta Francesco Lapenna, responsabile di Casapound per la città di Chieti - molte famiglie sono ancora incredule per l'elevato aumento delle tariffe delle mense scolastiche. Le famiglie non possono sopportare ulteriori prepotenze in questo difficile momento economico: il Comune dovrebbe agevolare le nascite e la scolarizzazione anziché pensare a come fare cassa sulle spalle dei bambini e dei genitori. Non è tollerabile scaricare sulle spalle dei più deboli i buchi di bilancio del Comune facendo passare un provvedimento che non è stato nemmeno discusso in consiglio comunale. La giunta Di Primio si dovrebbe solamente vergognare".

Il corriere teatino

giovedì 19 maggio 2016, 18:33

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
casapound
chieti
francescolapenna
cronaca
giunta
diprimio
Cerca nel sito