Allarme petrolio. Anche l'assessore Mazzocca coi "No Triv"

Prosegue la protesta contro lo Sblocca Trivelle. Ma Realacci porta ad un minuto il tempo per discutere gli emendamenti

Allarme petrolio. Anche l'assessore Mazzocca coi "No Triv"

SBLOCCA TRIVELLE, SECONDA GIORNATA DI PRESIDIO. Oggi si è svolta la seconda giornata di presidio di associazioni e comitati davanti alla Camera per contestare il decreto Sblocca trivelle. L'assessore regionale Mario Mazzocca ha voluto esprimere il proprio dissenso verso il provvedimento intervenendo tra i manifestanti. Diverse regioni e la Conferenza delle regioni stanno chiedendo anche con atti ufficiali lo stralcio degli articoli più controversi, dal petrolio agli inceneritori.

"Appare quindi del tutto incredibile - si legge nella nota di H20 - che in commissione Ambiente il presidente Realacci abbia addirittura contingentato i tempi per la discussione degli emendamenti portando prima a tre minuti e poi a un minuto (!) il tempo a disposizione di ogni gruppo parlamentare per discutere la proposta di modifica. Il futuro del Belpaese si sta disegnando in tutta fretta perché è evidente la difficoltà della maggioranza a sostenere nel Paese le ragioni e la validità di un provvedimento drammatico per il futuro di tanti territori".

Ieri gli stessi deputati del PD avevano ammesso che l'Art.38 'sblocca trivelle' del decreto è un testo difficile da digerire. Però l'ordine di scuderia sta prevalendo sulla difesa del bene comune.

Adesso chi la spunterà: i petrolieri o gli ambientalisti?

Redazione Independent

giovedì 16 ottobre 2014, 17:52

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sblocca trivelle
presidio
parlamento
assessore
mazzocca
no triv
realacci
commissione
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!