Alla scoperta dell'orca

Idee di viaggio - L'Argentina è tutto: Buenos Aires, il mito di Maradona, il tango, le città dei vini e la Patagonia

Alla scoperta dell'orca

ALLA SCOPERTA DELL'ARGENTINA - I pittoreschi e rumorosi “barrios” di Buenos Aires, il tango ed il mito di Maradona, le balene e le orche della Patagonia, il mate e l’asado nelle Pampas, le foreste tropicali e le cascate di Iguazú, la regione dei laghi ed il Perito Moreno, le desertiche lande della Tierra del Fuego, l’isola più australe del mondo. Tutto questo è lo spirito dell’Argentina, per perdersi, a tariffe accessibilissime, nella nazione più europea dell’America del Sud

PERCHE' ANDARE - Innanzitutto per i costi. Dopo 1 gennaio le tariffe per il biglietto aereo calano paurosamente e, con la fine della decennale politica monetaria di parità con il dollaro statunitense, risultano molto convenienti per il turista euro-stipendiato. Poi, il clima: l'estate nell'emisfero australe è incominciata il 21 dicembre e non c'è momento migliore per visitarla. Anche in questo difficile momento storico l’Argentina, il paese con ogni tipo di microclima ed ecosistema, perciò chiamato “dei sei continenti”, si presenta come destinazione unica del panorama turistico mondiale. L’Argentina offre tutto: attualmente i costi per i viaggiatori sono contenuti, la vita per i turisti è facile e certamente non è quella che viene descritta quotidianamente da certi mass media non adeguatamente informati. 

IGUAZU', I VINI E LA PATAGONIA - Le fragorose cascate di Iguazú, site nel nord-est del paese e immerse in una magica foresta tropicale popolata da meravigliosi Tucani, rappresentano uno degli spettacoli più emozionanti dell’intero continente. L’immensa Patagonia, estremo australe del mondo con laghi grandi come mari, cime montuose eternamente innevate, ghiacciai che come il Perito Moreno sono la meraviglia di ogni viaggiatore. Un patrimonio naturale, protetto dall’UNESCO, con una fauna marina che ospita balene, orche, elefanti e leoni marini, foche, pinguini ed altre specie facili da avvistare; il deserto ventoso attraversato da guanachi selvaggi e lepri, spazi e tramonti “irreali” che regalano al visitatore una solitudine piena di cieli azzurri, di incontri con se stessi, di pensieri che collegano l’uomo con qualcosa di sublime. La Pampa, l’enorme mare verde che ogni persona dovrebbe vivere; le montagne più alte di tutta l’America nelle Ande, paradiso dei condor; le “sierras” e le “estancias”, i mille colori delle città dei vini come Cordoba e Mendoza.

BUENOS AIRES - Buenos Aires, merita un discorso a sè. Città, tra le più belle del mondo, esprime uno spirito unico, di consapevole raffinatezza europea mescolata all’atmosfera romantica del tango. Perdersi tra i vicoli di San Telmo, visitare il “barrio” deLa Boca rappresenta una soddisfazione unica per qualsiasi visitatore.

Partire per l’Argentina è molto semplice. Non occorrono vaccinazioni nè visti. Occorre semplicemente essere in possesso di un passaporto in corso di validità. Per maggiori informazioni relative alle tariffe aeree ed alle disponibilità di posti si può  consultare il sito della compagnia di bandiera www.aerolineas.com.ar

M.B. 

 

giovedì 29 dicembre 2011, 16:17

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
viaggio
idee
vacanze
capodanno
sudamerica
maradona
argentina
idee di viaggio
tango
tariffe
clima
orca
Cerca nel sito