AbruzzoIndependent.it sta con Erri De Luca: "Esprimere un pensiero è pericolosissimo"

Lo scrittore napoletano è accusato di istigazione a delinquere dalla Procura di Torino che ne ha chiesto la condanna a otto mesi. Influenzerebbe il Movimento NoTav

AbruzzoIndependent.it sta con Erri De Luca: "Esprimere un pensiero è pericolosissimo"

JE SUIS ERRI, E TU? "Lo scrittore del decennio" Erri De Luca rischia una condanna a 9 mesi di reclusione per istigazione alla violenza. E' questa la richiesta della Procura di Torino al presidente per le parole pronunciare dall'intellettuale campando che, durante una intervista, disse che «la Tav Torino-Lione va sabotata». Per la magistratura iemontese De Luca ha la capacità di "influenzare il Movimento NoTav" e dunque spingere comportamenti di dissenso fino alla violenza e/o sabotaggio.

La redazione di AbruzzoIndependent.it, non nuova ad atti o azioni intimidatorie, vuole esprimere la massima solidarietà all'imputato, alle parole contrarie, alla libertà di opinione e di avversione anche verso un'infrastruttura che moltissimi ritengono inutile e dannosa per il Paese.

"Se mi condannano per istigazione alla violenza non farò ricorso in appello. Se dovrò farmi la galera per avere espresso una opinione, allora la farò". Questo il commento dello scrittore non appena saputa la notizia del suo rinvio a giudizio per "istigazione alla violenza" in merito alla sua posizione No Tav.

#NoiStiamoConErri. #IoStoConErri #JeSuisErri

Redazione Independent


lunedì 21 settembre 2015, 16:04

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
abruzzo independent
erri de luca
no tav
procura di torino
iostoconerri
Cerca nel sito

Identity

Attualità

di Benny Manocchia

Se questa è Europa

Società

di Benny Manocchia

Americani senza Dio

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?