15,5 MILIONI DI EURO PER METTERE IN SICUREZZA I VECCHI TRATTORI

I fondi stanziati dall'Inail serviranno a salvare la vita dei contadini. Il settore dell'agricoltura è il più colpito dagli infortuni mortali

15,5 MILIONI DI EURO PER METTERE IN SICUREZZA I VECCHI TRATTORI

ARRIVANO GLI STANZIAMENTI INAIL PER L'AGRICOLTURA. Finalmente una buona notizia per la sicurezza in agricoltura, perché quello che è il settore maggiormente colpito dagli infortuni mortali (anche nella nostra regione) ha ottenuto lo stanziamento di 15 milioni e mezzo di euro su scala nazionale per l’adeguamento dei vecchi trattori. Soddisfatto Mauro Rossato, Presidente dell’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering: "Queste sono le risposte concrete che un Paese civile dovrebbe dare più spesso ai propri cittadini - lavoratori. E soprattutto a coloro che, come gli agricoltori, faticano nella dura attività nei campi e che spesso si trovano ad operare con mezzi a dir poco vetusti; in molti casi, poi, si tratta di veicoli ‘fuori legge’ nel senso che non sono a norma per la sicurezza di chi li conduce".

GLI INFORTUNI MORTALI. A dare l’idea del rischio quotidiano per chi opera con i trattori ci sono i numeri degli infortuni mortali registrati negli ultimi anni dall'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering. Nel 2013, ad esempio, l’incidenza delle morti bianche in questo settore è arrivata al 46% di tutte le vittime del lavoro del Paese. Sono 208 vite spezzate nei campi su un totale di 452 morti nei luoghi di lavoro. Cifre in aumento rispetto al 2012 quando gli agricoltori che avevano perso la vita erano 179 e rappresentavano il 35,2% degli incidenti mortali sul lavoro nel Paese. In termini di incidenza, poi, il 2013 presenta una situazione più drammatica anche rispetto al 2011, quando le morti in agricoltura erano pari al 39,6% (219 vittime) su un totale di 553 morti sul lavoro.

RIBALTAMENTO DEL TRATTORE. Nella maggior parte dei casi gli agricoltori, soprattutto ultrasessantenni, sono deceduti a causa del ribaltamento del proprio trattore, schiacciati o peggio ancora annegati nei fossati dei loro campi. Una tragedia che si è drammaticamente evoluta negli ultimi tre anni. Per il “ribaltamento di veicolo/mezzo in movimento”, infatti, i morti in agricoltura sono stati 124 nel 2013, 84 casi nel 2012, 101 nel 2011. Nello specifico, molto spesso si tratta del ribaltamento di un trattore con 119 casi nel 2013 (su un totale di 130 casi avvenuti per ribaltamento), 79 casi nel 2012 (su un totale di 97 casi), 97 casi nel 2011 (su un totale di 121).

MEZZI VECCHI E INADEGUATI. Spesso, confermano i dati, gli incidenti si verificano a causa dell’inadeguatezza dei vecchi mezzi agricoli utilizzati per lo svolgimento dell’attività, mezzi che non sono stati sottoposti ad adeguamenti e alle più recenti indicazioni di settore.

"Ben vengano dunque i finanziamenti - aggiunge Rossato - Il contributo che verrà erogato, tramite l’Inail, in conto capitale, coprirà fino ad un massimo del 65% dei costi sostenuti e documentati per l’adeguamento di un trattore agricolo. La scadenza delle domande è alle 18 del 3 dicembre 2014. Ci auguriamo che tutti i lavoratori coinvolti da questo importante stanziamento possano cogliere l’occasione in nome della loro sicurezza e in nome del miglioramento delle condizioni del lavoro in agricoltura".

Gli Indipendenti

mercoledì 19 novembre 2014, 10:39

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
incidenti
agricoli
inail
regione
abruzzo
cronaca
Cerca nel sito

Identity