Un fiume di soldi

Vomano: 3,6 milioni per il rischio idrogeologico. Giovedì la firma della convenzione tra il commissario Santori e la Regione

Un fiume di soldi

UN FIUME DI SOLDI - Sarà la Provincia di Teramo a progettare e realizzare un intervento da 3 milioni e 600 mila euro per la mitigazione del rischio idrogeologico del fiume VomanoI fondi - Accordo di programma 2010 Regione - Ministero Ambiente per interventi di mitigazione del rischio idrogeologico in Abruzzo - sono gestiti dal Commissario straordinario Emilio Santori che, insieme all'assessore regionale Antonio Di Paolo e al direttore regionale Pierluigi Caputi, sarà in Provincia, giovedì 15 dicembre alle 10, per firmare la convenzione con la quale si delega l'ente alla progettazione e alla realizzazione delle opere. A firmare per la Provincia ci sarà il presidente Valter Catarra; gli aspetti tecnici della convenzione sono stati seguiti dall'assessore al ramo, Elicio Romandini. L'intervento si affianca a quello già in via di realizzazione sul Vomano - sempre ad opera della Provincia questa volta su finanziamento diretto del Ministero dell'Ambiente - di circa 4 milioni e 800 mila euroIn questo caso il progetto prevede una briglia di decelerazione a valle del ponte di Castelnuovo Vomano, opera in via di completamento, e interventi sulla foce fra Pineto e Roseto che inizieranno a primavera.

 

martedì 13 dicembre 2011, 16:01

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
fiume
soldi
santori
commissario
rischio idrogeologico
teramo
provincia
vomano
catarra
assessore
di paolo
abruzzo
pineto
finanziamento
castelnuovo vomano
roseto
Cerca nel sito

Identity