Uccide il padre a coltellate. Arrestato 40enne a Popoli

Un banale litigio degenera in tragedia. L'assassino era stato graziato per l'omicidio di un anziano nel 1992

Uccide il padre a coltellate. Arrestato 40enne a Popoli

DRAMMA A POPOLI. FIGLIO UCCIDE IL PADRE CON UNA COLTELLATA. Un uomo di 40 anni, Sante Corazzini, ha ucciso il padre al termine di un banale litigio, scoppiato ieri sera verso le 22 all'interno di una casa popolare, sferrandogli una coltellata alla gola. La vittima si chiamava Angelo Corazzini, aveva 66 anni, ed è morta sotto i ferri probabilmente per dissanguamento. Angelo Corazzini era stato soccorso immediatamente dai sanitari del 118 che erano statai chiamati proprio dal figlio, autore del folle gesto e che ora si trova in stato di fermo dai Carabinieri.

IL PRECEDENTE DELITTO NEL 1992. Nel 1992 Sante Corrazzini era stato condannato per omicidio volontario in primo e secondo grado per avere ucciso un anziano, Nazzareno Frascarella, all'interno del campo sportivo di Popoli. La Corte d' Assise d' appello dell' Aquila, nel 1993, ridusse da dieci a sei anni la pena inflitta nei suoi confronti dal Gip del Tribunale di Pescara concedendogli l'attenuante della provocazione. Corazzini, all'epoca, sostenne infatti di avere picchiato il pensionato per liberarsi delle sue attenzioni a sfondo sessuale.

Redazione Independent

mercoledì 07 agosto 2013, 19:00

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
omicidio
popoli
sante corazzini
notizie
nazzareno fraschella
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!