Tragedia sull'asse attrezzato Chieti-Pescara: due morti

Terribile incidente frontale questa mattina all'alba sul raccordo autostradale, nel territorio di San Giovanni Teatino

Tragedia sull'asse attrezzato Chieti-Pescara: due morti

INFERNO SULL'ASSE ATTREZZATO. Tragedia all'alba sull'asse attrezzato Chieti-Pescara, dove due persone sono morte in un incidente stradale (foto Rosini) avvenuto nel territorio comunale di San Giovanni Teatino. Lo scontro, frontale, e' avvenuto intorno alle 5 all'altezza dell'ingresso di Dragonara in direzione Pescara. Le vittime sono due uomini, entrambi di 47 anni e originari uno di Alanno e l'altro di Pianella, che viaggiavano a bordo di una Suzuki e di una Lancia Lybra.

LA DINAMICA DEL SINISTRO. In base alle prime informazioni, una delle due macchine ha imboccato l'asse attrezzato in senso contrario. Sul posto i vigili del fuoco, la polizia stradale di Chieti e il 118. Il traffico ha subìto rallentamenti e, per varie ore, si è transitato su una sola corsia. Circolazione deviata sulla Tiburtina e sulla SS 602.

LE VITTIME. Sono Roberto Gagliardone di Alanno e Moreno D'Amico di Pianella i due uomini deceduti questa mattina. Una delle due auto, la Suzuki, procedeva contromano in direzione Chieti e si sarebbe immessa sulla strada dallo svincolo dell'aeroporto. L'altra auto, la Lancia Libra, era diretta a Pescara. Entrambi i conducenti, soli a bordo, sono deceduti sul colpo. Ad estrarre i corpi dalle lamiere sono stati i vigili del fuoco. Intorno alle 11 il raccordo e' stato riaperto.

Redazione IN

giovedì 03 dicembre 2015, 13:05

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
incidenti
asse
attrezzato
pescara
cronaca
morti
Cerca nel sito