Sequestrati libretti postali e auto a famiglia rom di Rancitelli

Operazione della Finanza contro i patrimoni illegali. Il clan non lavorava ma aveva disponibilità per 100mila euro

Sequestrati libretti postali e auto a famiglia rom di Rancitelli

COLPITO PATRIMONIO ILLEGALE: SEQUESTRATI LIBRETTI DA 100MILA EURO A CLAN ROM. Ieri mattina la Polizia di Stato e la Guardia di Finanza di Pescara hanno sequestrato libretti di deposito postale e un automobile, per un valore complessivo di circa 100.000 euro, intestati ai componenti di una famiglia di etnia Rom, residenti nel noto quartiere Rancitelli.

L’operazione, si inserisce nel quadro delle attività finalizzate all’aggressione dei patrimoni illecitamente accumulati da parte di gruppi familiari, tutti appartenenti alla vasta comunità Rom stanziale nella provincia di Pescara, e che ha permesso nel recente passato, di dare esecuzione a numerosi sequestri e confische di beni nell’ambito di diverse operazioni effettuate dal 2007 ad oggi, con l’adozione di provvedimenti ablativi per complessivi trentacinquemilioni di euro e l’irrogazione di misure personali in capo a 121 persone.

I tre libretti di deposito postale ammontavano rispettivamente a 15.905,31, 42.460,25 e 22.098,07 euro mentre l’autovettura, una Volkswagen Golf, è risultata immatricolata nell’anno 2007.

Redazione Independent

martedì 25 novembre 2014, 14:30

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
clan
rancitelli
libretti
postali
auto
patrimonio
etnia rom
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano