Scoperto cadavere sull'argine del Fiume Trigno: giallo sulla fine di un 45enne pugliese

L'uomo è stato identificato attraverso i documenti trovati nel portafoglio. Adesso toccherà all'autopsia scoprire i motivi del decesso

Scoperto cadavere sull'argine del Fiume Trigno: giallo sulla fine di un 45enne pugliese

SCOPERTO CADAVERE SUL FIUME TRIGNO: GIALLO SULLA FINE DI UN 45ENNE PUGLIESE. E’ stato identificato dai Carabinieri della Compagnia di Vasto, con la collaborazione dell’Arma di Termoli e San Severo, il cadavere rinvenuto, questa notte, sull’argine del fiume Trigno, in contrada Salitti del Comune di San Salvo. Si tratta di un 45enne nato a Bari e residente a San Severo, C.D. le sue iniziali, che a seguito di accertamenti è risultato essere domiciliato in Molise per motivi sanitari. L’identificazione è stata possibile grazie ad un frammento di carta d’identità recuperata nella tasca dei suoi pantaloni dagli uomini dell’Arma. Al recupero hanno partecipato i Vigili del Fuoco e i sanitari della medicina legale di Vasto che, da una prima ispezione del cadavere, non hanno riscontrato la presenza di segni riconducibili ad una morte di tipo violenta. Nei prossimi giorni, su disposizione dell’A.G., verrà eseguito l’esame autoptico che stabilirà, con precisione, le esatte cause della morte.

Redazione Independent

giovedì 14 aprile 2016, 13:49

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
san salvo
cadavere
uomo
fiume trigno
san severo
bari
morto
notizie
Cerca nel sito