Ruba vestiti all'Oviesse in Corso V. Emanuele, 20enne nei guai

Il ragazzo aveva messo dei pantaloni nello zainetto schermato per annullare l'apparecchio anti-taccheggio.

Ruba vestiti all'Oviesse in Corso V. Emanuele, 20enne nei guai

PESCARA, VENTENNE NEI GUAI PER FURTO DI VESTITI. Un giovane ventenne è stato arrestato dalla Polizia di Pescara perchè responsabile del reato di furto aggravato in concorso con altra persona rimasta ignota.

Ieri pomeriggio i due si erano introdotti nel negozio Oviesse in Corso V. Emanuele a Pescara e, mentre si aggiravano con fare sospetto nel reparto abbigliamento uomo, si erano impossessati di alcune paia di pantaloni che venivano messi negli zainetti.

Giunti alla cassa però è scattato l'allarme così i due si sono dati alla precipitosa fuga pensando di farla franca. In realtà alcuni passanti sono intevenuti per bloccarli e all'arrivo della polizia si è scoperto che negli zainetti c'era dell'alluminio, una tecnica usata per schermare e bloccare i dispositivi anti-taccheggio.

La merce, del valore di circa 50 euro, è stata restituita al negozio mentre lo straniero, il complice è riuscito a fuggire, con regolare permesso di soggiorno e con precedenti specifici per furto, è stato trattenuto nelle camera di sicurezza in attesa della direttissima.

Redazione Independent

domenica 21 giugno 2015, 12:01

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
ovviesse
corso v emanuele
pescara
zainetto
dispositivo antitaccheggio
furto
vestiti
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!