Olive. Maxi sequestro dei Nas

Oltre 600 tonnellate pronte per essere messe sul mercato: valore 1,2 milioni. Pessime le condizioni igienica nell'azienda del pescarese

Olive. Maxi sequestro dei Nas

I NAS SEQUESTRANO 600 TONNELLATE DI OLIVE. C'erano escrementi di topo, polvere e pessime condizioni igieniche nell'azienda del pescarese che produce olive in salamonia. I Nas di Pescara, impegnati in un servizio ispettivo nelle aziende alimentari, hanno portato alla luce una situazione che poteva provocare danni alla salute umana. I proprietari sono stati segnalati alla Asl di Pescara ed è stata comminata una multa da svariate migliaia di euro

MANCAVA LA CERTIFICAZIONE. Mancava la certificazione di provenienza dei quattromila fusta da 150Kg sequestrati nel deposito. Potrebbe trattarsi di merce proveniente dalla Grecia oppure da uno dei paesi dell'Africa del Nord.

Reda Inde

sabato 08 settembre 2012, 23:03

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
olive
sequestro
azienda
pescarese
certificazione
provenienza
nas
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!