Non passa la "sveltina" del giornalino Regione Flash

Approvata sospensione procedura di gara da 120mila euro. Approvata legge per contrastare ludopatie

Non passa la "sveltina" del giornalino Regione Flash

FINALITA' INFORMATIVE O PROPAGANDA ELETTORALE? CONSIGLIO APPROVA SOSPENSIONE DEL GIORNALINO REGIONE FLASH. Il Consiglio Regionale ha approvato la risoluzione della proposta del consigliere Maurizio Acerbo (Rifondazione Comunista) che impegna il Presidente Chiodi e la Giunta a intervenire per la sospensione delle procedure relative alla redazione, stampa e distribuzione nelle edicole del giornalino Regione Flash. Spero che si sia scongiurato un'insopportabile spreco di denaro pubblico. «Non è accettabile che si spendano 120.000 euro per un'iniziativa del genere e che si preveda di aggiungere anche un giornalista in più per curarne la redazione nonostante la non certo esigua consistenza degli uffici stampa regionali. Quei 120.000 euro - sotolinea Acerbo - possono essere spesi in maniera più utile per la comunità e per chi ne ha effettivamente bisogno». In compenso il Consiglio Regionale ha approvato la proposta di legge per combattere le ludopatie. D'ora innanzi chi vorrà mettere nei propri esercizi slot machines e videopoker dovrà farlo tenendo bene a mente i limiti disposti nella legge e che prevedono una distanza mimina di 300 metri dai luoghi cosiddetti sensibili (scuole, ospedali, etc).

Redazione Independent

martedì 15 ottobre 2013, 19:52

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
giornalino
regione
flash
abruzzo
bando
edicole
ludopatie
legge
Cerca nel sito