Noemi piega la giustizia. Sì alla cura con le staminali

La piccola di Guardiagrele, 19 mesi, sarà curata con le cellule staminali a Brescia. Il papà: «Notizia bellissima»

Noemi piega la giustizia. Sì alla cura con le staminali

VITTORIA PER STAMINA. NOEMI SARA' CURATA CON LE CELLULE STAMINALI. Il giudice del Tribunale del Lavoro di L'Aquila, in virtù della recente decisione del Tar di Roma, ha accetttato il ricorso d'urgenza, presentato dai legali della famiglia Sciarretta, approvando la cura col metodo delle cellule staminali adulte per Noemi, la bimba di 19 mesi di Guardiagrele (Chieti) affetta da Atrofia muscolare spinale (Sma).

Lo stesso tribunale, il 25 novembre scorso, aveva negato la cura alla piccola; ora il giudice ha dato invece l'ok per l'infusione d'urgenza. "E' bellissimo. L'ordinanza è definitiva" commenta Andrea, il papà, che con il suo avvocato aveva presentato reclamo al primo no del giudice.

Ora, finalmente, si accende la speranza di guarigione dalla malattia. 

Redazione Independent

mercoledì 11 dicembre 2013, 16:35

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
noemi
stamina
cure
vannoni
brescia
cellule
metodo
staminali
Cerca nel sito

Identity