Massacrato in piazza S. Cuore

Due arresti della Squadra Volante per tentata rapina aggravata. La vittima è un venditore di fiori pakistano

Massacrato in piazza S. Cuore

PESCARA. MASSACRATO DI BOTTE IN PIAZZA SACRO CUORE. Verso le ore 23.20 una pattuglia della Squadra Volante, nel transitare in piazza Sacro Cuore, si è accorta di qualcosa che non andava bene: un massacro in piena regola. A terra un uomo, picchiato da altre due persone con pugni calci e persono un catena con lucchetto. Stava perdendo molto sangue alla nuca e dal volto. Così si è deciso di intervenire per fermare la mattanza. Stando al racconto degli inquirenti il giovane a terra era stato vittima di un tentativo di rapina. Stava tornando a casa dopo il lavoro ed era stato, improvvisamente, avvicinato da due cittadini stranieri, di cui uno armato di catena, che lo avevano prima minacciato e ,poi, picchiato allo scopo di impossessarsi del borsello che portava a tracolla.

ARRESTATI DUE EXTRACOMUNITARI. I due autori del reato Z.S. 24 anni, cittadino marocchino, e R.M., 42 anni, di origini palestinesi, entrambi sprovvisti di permesso di soggiorno e con numerosi precedenti di polizia, sono stati arrestati. Mentre la vittima, un cittadino pakistano di 32 anni, è stata portata in ospedave dove gli hanno rioscontrato ferite guaribili in 10 giorni per trauma cranico e ferita al labbro.

 

twitter@subdirettore                                       

 

mercoledì 23 gennaio 2013, 13:52

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
rissa
piazza sacro cuore
arresti
botte
pescara
Cerca nel sito