Lavoratrici ex stabilimento Golden Lady: “Stiamo in miseria”

Ancora un buco nell'acqua al Ministero dello Sviluppo Economico: la sorte delle operaie di Gissi è da allarme sociale. Cosa si può fare?

Lavoratrici ex stabilimento Golden Lady: “Stiamo in miseria”

LA DISPERAZIONE DELLE OPERAIE DELL'EX GOLDEN LADY: "SIAMO ALLA MISERIA" Ancora un buco nell'acqua, l'ennesimo, per i lavoratori e le lavoratrici dell'ex stabilimento Golden Lady di Gissi, alle prese con una vertenza che non sembra vedere la luce. Il vertice odierno al Ministero dello Sviluppo Economico non è riuscito a cambiare le sorti degli operai costretti già da tempo alla mobilità. “Abbiamo bisogno di lavorare - spiegano - stiamo cadendo in miseria. Da ogni incontro sembra che esca una barzelletta. E' una situazione che deve essere presa in mano una volta per tutte dai rappresentanti istituzionali”.

OLTRE 300 LE PERSONE SENZA LAVORO. Gli ammortizzatori sociali non possono più far fronte a questa emergenza: cinquanta, degli oltre trecento lavoratori, sono già fuori dalla mobilità. "Quanto bisognerà aspettare prima che i fondi finiscano per tutti?". Questo il dubbio che sta spingendo i diretti interessati a non lasciarsi abbattere dal silenzio e a lottare per i propri diritti. Già in calendario una serie di iniziative pubbliche e una nuova assemblea, fissata per il prossimo 20 dicembre, dove saranno invitati a partecipare tutti i rappresentanti istituzionali chiamati a chiarire l'emergenza lavoro.

Marcella Tricarico

Redazione Independent

martedì 02 dicembre 2014, 17:14

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
gissi
golden lady
stabilimento
operaie
lavoratrici
vertice
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!