La Sieco Impavida Ortona ha vinto il campionato di Serie A

Un regolamento "curioso" costringe i biancazzurri a giocare i Play-Off dove ci si è guadagnati solo il fattore-casa contro tutti

La Sieco Impavida Ortona ha vinto il campionato di Serie A

LA SIECO DOMINA IL CAMPIONATO DI VLLEY MA SI GIOCA TUTTO AI PLAY OFF. La Sieco Impavida Ortona ha vinto il campionato di Serie A vincendo ben 19 gare su 22 giocate. Purtroppo, mentre tutta la città ed i tifosi dell'Impavida dovrebbero essere in piazza della Repubblica a festeggiare il ritorno nel top del volley italiano, un regolamento "curioso" imporrà a Cisolla e compagni la "corrida" dei play off che cominceranno domenica. A parlare della grande stagione realizzata fini qui è Simoni: “Loro hanno giocato molto bene e in molte occasioni hanno battuto benissimo. Noi in molti momenti abbiamo avuto quasi paura ma nel tie-breack abbiamo cacciato fuori tutta la rabbia possibile e abbiamo vinto. Siamo i campioni di questa prima fase e possiamo dirlo a gran voce”. 

LA GARA VINTA CONTRO METERDOMINI. L'Impavida inizia forte segnando il primo parziale di questa gara;il buon turno in battuta di Di Meo consente agli ortonesi di andare sul 2-6. Castellano mette in campo la sua esperienza infilando un gran pallone tra le mani del muro avversario. ( 8-10) I “veterani” in campo se le tirano e fanno bene, spettacolo al PalaGrotte con il risultato di 13-16. Ortona gioca con la testa e con il “murone” di  Moretti sull'opposto pugliese, i ragazzi di coach Lanci si ritrovano a +5. ( 16-21) Sul 17-23 esordio per il portoricano al posto di capitan Lanci per alzare il muro, con i tifosi ortonesi in delirio. Primo set vinto dalla Sieco. 19-25. Squadre di nuovo in campo con poche novità, tranne il vantaggio casalingo sul 4-2. La Materdomini trascinata dall'ottimo ed astuto Pedron allunga sul 10-4. Il 12-4 è effetto del muro granitico di Castellano su Michalovic. Da segnalare il servizio insidioso del giovane LaTorre che lascia sulle gambe l'intera squadra abruzzese. 15-6 al PalaGrotte con Castellano un po' troppo sopra le righe, e con la Sieco stesa. Nunzio Lanci non ci sta e tenta la carta Rivera al posto di Di Meo. Jackson non delude, il muro su Morelli dimostra la sua forza. L'Impavida cerca la reazione. L'ace dello stesso Rivera costringe coach Castiglia ( coach Fanizza impegnato nelle finali di Boy League a Cesenatico) a fermare il gioco. (20-11) Sul 22-15 nuovo cambio in casa Impavida con Matricardi al posto di Lanci. Ortona dimostra carattere ma cede il parziale sul 25-18. Terzo set con Rivera in campo e con il suo ace ad aprire le danze. Segue Moretti che con un nuovo punto in battuta porta i suoi sul +4 (2-6). Morelli dal canto suo sente il peso di essere il bomber in carica e martella senza sosta. (6-10) Rientra Castellana in partita e al time out tecnico solo due lunghezze dividono le due formazioni. ( 10-12) Parità...sul 15-15 sembra di vivere nella casa degli “errori”. Rivera show ma è sempre Morelli a rovinare i piani impavidi. 19-20 con le palpitazioni. Errori in casa Sieco con Lanci costretto a chiamare i suoi in panca. (22-23) Cisolla sbaglia il servizio, poi errore di formazione e di nuovo 24-24. Set point annullato dal solito opposto foggiano, ma Michalovic mette il sigillo fermando proprio Morelli e regalando cosi la gioia immensa ai tifosi ortonesi. (25-27) Quarta frazione al via, Di Meo in campo al posto di Rivera. La Sieco Service cade di nuovo nel sonno profondo e Castellana approfitta. (7-4) Al time out 12-5 con i pugliesi poco fallosi al contrario degli ospiti. Reazione fu...per l'ennesima volta, ma per vincere ci vuole grinta e determinazione e ora Ortona ne ha ancora poca. ( 17-11) Giosa non perdona Michalovic e Morelli mette la ciliegina sulla torta. 22-15 con i tifosi “impavidi” completamente allibiti. L'opposto di Castellana vuole il premio per miglior realizzatore e mette una firma grossa come una casa sulla partita. Prestazione sopra le righe per lui che regala il tie-breack ai suoi. ( quarto set finito 25-18). Cacciare gli attributi è imperativo ora per capitan Lanci e compagni. Si parte con il 0-6 impavido ma è una gara che stenta a non dare spettacolo. Di nuovo vicini sul 4-8. Ora Di Meo mette giù due palle pesantissime e 5-11 al PalaGrotte in una vera e propria bolgia. Servizio dato buono, con proteste ortonesi, al giovane Latorre portano di nuovo il risultato in bilico.( 8-12) Morelli zittisce Castellano a muro e con la battuta out dello stesso Castellano la Sieco Service può finalmente gioire.

 

domenica 22 marzo 2015, 21:36

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sieco impavida ortona
volley
play off
serie a
simoni
lanci
Cerca nel sito

Identity