Jackpot della Questura

L'Aquila. Stroncata una banda di predatori di slot-machines e oro rosso. Tre ladri sono fuggiti in Romania

Jackpot della Questura

STRONCATA LA BANDA DELLE SLOT. La squadra Mobile di L'aquila, al termine di una serrata attività investigativa, ha stroncato un sodalizio criminale dedito al furto di slot-machine nei bar oltre che di ingenti quantitativi di oro rosso (il rame). Il Tribunale di L'Aquila ha emesso 6 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettante persone, tutte di origine romena, di cui al momento tre sono latitanti. Molto probabilmente si sono rifugiati in Romania, avendo subodorato l'operazione degli uomini della polizia al servizio del dott.Nicola Zupo. I fatti sono accaduti in questa provincia tra giugno ed agosto del 2012.

 

LA BANDA E I REATI. Il gruppo, composto da 5 uomini ed una donna, si è reso responsabile di svariati furti presso alcuni bar della provincia aquilana, dai quali sono state asportate complessivamente 6 macchinette da gioco contenenti denaro per un ammontare di circa 50.000 euro. Nel mirino dei ladri, ovviamente, c'era anche l'oro rosso: furti di cavi industriali di rame per un quantitativo di circa 6 tonnellate. Per mettere a segno i colpi la banda non disdegnava di fare uso di autovetture e furgoni rubati, telefonini oltre che attrezzi e chiavi da lavoro e utensili elettrici: da qui l'accusa di ricettazione.

 

Redazione Independent

 

mercoledì 07 novembre 2012, 10:02

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
l'aquila
banda
slotmachine bar
romeni
arrestati
Cerca nel sito