Incastrato truffatore seriale

Apre un conto corrente postale con carta d'identità falsa: attendeva il carnet d'assegni per "tirare pacchi"

Incastrato truffatore seriale

ARRESTATO TRUFFATORE SERIALE. Apre un conto corrente postale a scopo di truffa ma  viene scoperto dalla polizia postale perchè l'addetta allo sportello si accorge che qualcosa non andava: i documenti d'identità erano falsi. Così è nata l'indagine che ha portato in carcere D.P. 29enne di Pineto, pregiudicato, esperto in truffe anche al sistema bancario nazionale. Il soggetto aveva chiesto un carnet di assegni esibendo una carta d'identità sospetta e non appena si è presentato allo sportello di Chieti Stazione gli uomini del dott. Sorgonà si sono materializzati per chiedere spiegazioni.

L'ACCERTAMENTO IN QUESTURA. Accompagnato in Questura il giovane è stato trovato in possesso di un'altra canta d'identità con la stessa fotografia ma diverse generalità. Insieme al documento di riconoscimento aveva anche dei codici fiscali, partite iva, bancomat e carte di creditointestati ad altri. Per questa ragione è stato sottoposto alla procedura dell'identificazione fotodattiloscopici per accertare la reale identità. 

I REATI CONTESTATI. Dagli accertamenti è emersa non solo la reale identità ma anche i precedenti a carico del soggetto in questione, che aveva precedenti per reati analoghi, e pertanto è stato arrestato con l'accusa di possesso indebito di strumenti di pagamento elettronico, ricettazione e documenti d'identità falsi. Ora si trova in carcere a "Madonna del Freddo" a Chieti

mercoledì 22 maggio 2013, 16:06

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
polizia
postale
sorgon
pescara
notizie
assegni
Cerca nel sito