Il "Diavolo" clamorosamente beffato a Rimini al 95° minuto per 2-1

Le partite sono fatte di episodi e gli episodi hanno premiato i romagnoli, ma il Teramo certamente non meritava una sconfitta

Il "Diavolo" clamorosamente beffato a Rimini al 95° minuto per 2-1
BEFFATO IL TERAMO CHE IN PARITA' FINO AL 95° A TEMPO SCADUTO PERDE A RIMINI PER 2-1. Le partite sono fatte di episodi e gli episodi hanno premiato i romagnoli, ma il Teramo certamente non meritava una sconfitta. Anzi ad un certo punto del secondo tempo avrebbe potuto vincere l'incontro, ma gli errori nel calcio si pagano. Ed ancora una voltra la legge del goal mancato goal subito conferna la sua validità. Dopo un primo tempo dominato dai teramani, nella seconda frazione di gioco gli uomini di Vivarini, dopo essere passati in svantaggio e dopo essere pervenuti al pareggio, hanno mancato diverse facili occasioni per aggiudicarsi la gara e quando sembrava che la gara dovesse concludersi in parità, arriva la beffa a tempo scaduto, confermando legge del calcio "goal mancato goal subito". La sfortunata gara odierna non migliora le sorti degli abruzzesi che, senza i 6 punti di penalizzazione, ora non ristagnerebbero in bassa della classifica, al quindicesimo posto con appena 9 punti in piena zona play out.

PRIMO TEMPO. Iniziano bene i diavoli che al 3° impostano un fraseggio tra Petrella, Paolucci e Scipioni che conclude malamente. Al 16° lo specialista Amadio da calcio da fermo serve Moreo che di testa smista a D'Orazio il cui tiro finisce fuori di poco. I romagnoli reagiscono al 18° con Ragatzu il cui tiro viene ribattuto da Caidi. Al 19° ancora in cattedra Petrella che smista un pallone per Paolucci che non controlla. Al 21° Petrella solo davanti a Anacoura fallisce clamorosamente la conclusione. Al 36° rovesciamento di fronte: Ragatzu entra in area e calcia ma Tonti non si lascia sorprendere. Al 40° Tonti in acrobazia salva il risultato su una conclusione ravvicinata di Di Maio.
SECONDO TEMPO. Al 3° i padroni di casa passano in vantaggio con Lisi che, servito da Pedrelli, sblocca il risultato ed è 1-0 per il Rimini. Al 9° Bifulco potrebbe raddoppiare da ottima posizione, ma il suo tiro finisce fuori. Al 23° Tonti si esibisce in un grande intervento su una fucilata dalla distanza di Pedrelli. Al 35° Petrella ha l'occasione per ristabilire la parità ma Anacoura riesce a parare la sua conclusione. Al 37° Le Noci, da poco entrato, batte un calcio da fermo micidiale che beffa l'estremo difensore romagnolo. Addirittura i bianco rossi potrebbero segnare ancora al 43° con Da Silva, ma la sua incornata finisce fuori. La beffa per gli abruzzesi arriva a tempo scaduto da 5 minuti, quando Polidori di sinistro insacca la rete che vale 3 punti per il Rimini.
 
TABELLINO RIMINI 2 TERAMO 1
Rimini (3-4-1-2): Anacoura, Pedrelli, Marin (1°st Lisi), Di Maio, Signorini, Martinelli, torelli, Galli (27°st Albertini), Ragatzu, Bifulco (41°st Polidori), Esposito. A disp: Ferrari, Varutti, Bariti, Mazzocchi, Kumih, Ricchiuti, Della Rocca, Todisco. Allenatore: Brevi.
Teramo (3-4-3): Tonti, Cenciarelli, Scipioni, D'Orazio, Brugaletta, Caidi, Cecchini (17°st Di Paolantonio), Amadio, Moreo (33°st Le Noci), Petrella, Paolucci (17°st Da Silva). A disp: Narduzzo, Vitturini, Loreti, Calvano, Palma, ;onni. Allenatore: Vivarini.
Arbitro: Candeo di Este.
 
C.M.
 

sabato 21 novembre 2015, 20:59

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
rimini teramo
diavolo
tabellino rimini teramo
cronaca
lega pro
risultato
teramo calcio
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano