Furti di casseforti e auto, nove arresti a Pescara

Operazione dei Carabinieri del capoluogo adriatico: scoperto anche un traffico di droga. In manette 8 romeni e un albanese

Furti di casseforti e auto, nove arresti a Pescara

9 ARRESTI A PESCARA. I Carabinieri di Pescara hanno arrestato, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Pescara, Maria Carla Sacco, otto romeni e un albanese, per associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti aggravati, ricettazione e traffico di droga. La banda rubava casseforti di esercizi commerciali, gioiellerie, private abitazioni e auto utilizzate per commettere altri reati; inoltre acquistava droga in Puglia per rivenderla a Pescara.

LE INDAGINI. L'operazione, denominata 'Easy money Romania', è partita nei mesi scorsi dopo un furto all'Italcementi di Scafa. Grazie a un'attività tecnica e investigativa sono stati accertati una trentina di furti commessi in diverse province italiane di Lombardia, Abruzzo, Molise, Veneto e Marche. In carcere sono finiti 5 romeni. Ai domiciliari un albanese di 21 anni e altri tre romeni. Una decima persona è ancora ricercata. Le indagini, per il filone del traffico di droga, non sono ancora concluse.

Red. Ind.

venerdì 04 dicembre 2015, 10:16

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
furti
pescara
cronaca
albanesi
romeni
arresti
carabinieri
Cerca nel sito

Identity