Frecciabianca sì o no? Mastromauro a Mercante: "Soffri di annuncite"

Stupore da parte del sindaco di Giulianova per le parole del consigliere regionale sicuro della fermata del treno nello scalo giuliese. Ma è ufficiale?

Frecciabianca sì o no? Mastromauro a Mercante: "Soffri di annuncite"

POLEMICA SUL FRECCIABIANCA. E' a dir poco stupito il sindaco di Giulianova Francesco Mastromauro per il comunicato stampa del consigliere regionale del Movimento Cinque stelle Riccardo Mercante con il quale ieri, 9 luglio, data fissata per l'incontro in Regione, all'Assessorato ai Trasporti, tra i vertici di Trenitalia e i sindaci di Giulianova e Vasto, annunciava per certa la fermata dei treni Frecciabianca nella stazione giuliese, esultando per il risultato a suo dire raggiunto. “Nel suo incredibile annuncio-lampo - dice Mastromauro - dimostrazione della sua inclinazione all'annuncite che rimprovera agli altri il consigliere Mercante, spinto da una voglia smodata di apparire e di mostrarsi attivo, ha commesso errori a dir poco grossolani". Ma di cosa parla Mastromauro? "Innanzitutto - prosegue il sindaco - ha dato per risolto un problema che invece è tuttora in via di soluzione, anche se le prospettive sono buone". La riunione di ieri non ha prodotto ancora la decisione definitiva tanto vero che il tavolo tecnico, istituito per lavorare sulle fermate dei Frecciabianca a Giulianova e a Vasto-San Salvo, è stato aggiornato al prossimo 13 luglio. "Poi - prosegue il sindaco - il consigliere regionale pentastellato, che non ha partecipato all’incontro, è stato mal informato. Non preoccupandosi nemmeno di verificare se la notizia, non so se di terza o quarta mano, avesse un minimo sentore di verità. E così ha pensato bene, come recita un detto popolare che qui cade a fagiolo, di vendere la pelle dell’orso prima di averlo ucciso attribuendosi meriti che non ha". Mastromauro poi si sofferma sul discorso delle fermate dei Frecciabianca. "Ricordo a Mercante - continua - che lo scorso 7 marzo organizzai uno specifico convegno sul rilancio della stazione ferroviaria di Giulianova. In quel convegno l’ex assessore Archimede Forcellese, che mi affianca in questa battaglia assieme ai presidenti delle Consulte cittadine, presentò dati precisi e inequivocabili che dimostrarono le ragioni del nostro territorio e la necessità di rimediare al torto subito con la cancellazione della stazione di Giulianova dal circuito delle fermate dei Frecciabianca. Il governatore Luciano D’Alfonso, presente a quel Convegno, ha fatto propri i nostri dati e le nostre richieste e sta lavorando con determinazione, con il sottosegretario della Giunta regionale Camillo D’Alessandro, alla soluzione del non facile problema. La cosa che più rattrista – conclude Mastromauro – è che, come capita spesso, c’è chi lavora per risolvere i problemi e chi tenta di appropriarsi del lavoro altrui. Mercante non ha commesso solo questo errore ma ha anche tentato di appropriarsi di una vittoria mentre la partita si sta ancora giocando. Con il rischio che il suo maldestro intervento possa oltretutto pregiudicare il risultato finale”.

Redazione Independent

venerdì 10 luglio 2015, 13:56

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
mercante
giulianova
frecciabianca
treno
notizie
fermata
sindaco
consigliere regionale
Cerca nel sito

Identity