Finanza. Iacone: «Investire su energia e bancari»

L'analisi del nostro esperto sui titoli da mettere in portafoglio con strategia cassettista: Fiat, Generali e Intesa Sanpaolo

Finanza. Iacone: «Investire su energia e bancari»

L'ANALISI DEL CONSULENTE DI ABRUZZO INDEPENDENT SU ALCUNE BLUE CHIPS DI PIAZZA AFFARI. Eni, Enel, Fiat, Generali, Unicredit e Intesa Sanpaolo: sono questi i titoli per capitalizzazione più importanti della Borsa italiana. Il FTSE MIB è stato oggetto di analisi nel precedente articolo; oggi invece, entrando più nel dettaglio, analizzeremo alcuni titoli che compongono lo stesso indice e che appaiono interessanti da un punto di vista tecnico-operativo: Fiat, Generali e IntesaSanpaolo.

L'ANALISI DEL TITOLO FIAT



Il titolo Fiat è stato respinto ancora una volta dalla resistenza dinamica che tiene le quotazioni ormai da diversi anni. Una eventuale violazione al rialzo della trendline discendente darebbe un segnale importante di inversione di lungo periodo. Nel mese di agosto, è stata testata per la quarta volta, come segnato dalle frecce sul grafico, e credo che un ulteriore attacco a tale trendline non tarderà ad arrivare e sarà quello giusto per un’eventuale rottura. A favore di tale ipotesi sembra essere il movimento laterale (fase accumulativa) del 2012 e parte 2013. Una correzione proprio sulla parte alta di tale movimento, che oggi funge da supporto, circa 5-5,5 euro potrebbe essere sfruttata per posizionarsi long.

GENERALI


Il titolo Generali graficamente sembra essere quello meglio di tutti impostato al rialzo. A prova di questo è la figura di testa e spalla rialzista che sembra essersi configurata su questo titolo, l’ampio posizionamento delle quotazioni sopra la media a 200 giorni ed un segnale long dato già a fine 2012 dall’incrocio delle medie mobili a 50 e 200 periodi, da me molto utilizzato nei trend di medio-lungo periodo.

INTESASANPAOLO

Il titolo IntesaSanpaolo ha già da tempo formato un doppio minimo sotto la soglia di 1 euro.ed ha rotto al rialzo la trendline di lungo periodo (rottura segnata sul grafico dalla freccia). Tale resistenza dinamica ha tenuto il titolo in un trend discendente dall’ormai lontano 2007; ed ora pare aver dato il la definitivo ad un’inversione. Anche questo titolo, che fa poi parte di un settore, quello bancario, depresso ed oggetto di vendite negli ultimi anni, potrebbe essere inserito in portafoglio in ottica di lungo periodo.

Andrea Iacone

Consulente Finanziario

Disclaimer: Le informazioni, analisi e commenti non sono da considerare una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di prodotti finanziari. Chi scrive declina da ogni responsabilità e chiunque effettui operazioni e investa i propri risparmi prendendo spunto dal contenuto di questo articolo lo fa a proprio rischio e pericolo.

venerdì 13 settembre 2013, 13:25

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
titoli
portafoglio
suggerimenti
intesa
fiat
generali
Cerca nel sito