Filiovia, slitta la riapertura del cantiere. Maragno scrive alla Gtm

Il Comune richiede il progetto al presidente Michele Russo. Nel mirino il superamento delle barriere architettoniche come chiesto da Carrozzine Determinate

Filiovia, slitta la riapertura del cantiere. Maragno scrive alla Gtm

FILOVIA, SLITTA LA RIAPERTURA DEL CANTIERE. MARAGNO SCRIVE  A RUSSO. «Vogliamo rassicurare le associazioni dei diversamente abili e tutta la cittadinanza che stiamo vigilando con grande attenzione sulla questione dell'abbattimento delle barriere architettoniche sul tracciato della filovia. Abbiamo sollecitato la consegna dei progetti da parte degli attori per valutare gli interventi programmati e lasciare il via libera ai lavori». Lo afferma l'assessore Paolo Cilli che spiega come la Balfour Betty Rail riprenderà i lavori, che sarebbero dovuti iniziare il 20 settembre, solo dopo la consegna di questo materiale da parte della Gtm.

«Circa due mesi fa ho inviato personalmente una nota alla Gtm in merito alle barriere architettoniche attualmente presenti sul tracciato – prosegue il sindaco Maragno -. E' essenziale che chiunque, da genitori con passeggini sino a persone con disabilità, sia messo in condizione di usufruire di questo collegamento con Pescara».

Redazione Independent

sabato 20 settembre 2014, 08:24

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
filovia
filo
montesilvano
michele russo
progetto
carrozzine determinate
baltour
Cerca nel sito