Elezioni Israele. Seggi pari

Alla Knesset 60 seggio sono della destra Likud-Liteni, Netanyahu ne ottiene 31 e 19 i moderati di Lapidche

Elezioni Israele. Seggi pari

ELEZIONI IN ISRAELE: PAREGGIO DESTRA SINISTRA. Tutte le previsioni che davano vincente la coalizione di destra, formata dal Likud-Liteni di Netanyauh e Lieberman più quelli religiosi ortodossi sono state clamorosamente smentite. Su un totale di 120 seggi, quelli ottenuti dai partiti di destra alla Knesset, il parlamento isreliano, sono di 60 esattamente come quelli dei partiti di centro, e di sinistra sommati insieme.

PER NETANYAHU NIENTE GOVERNO DI DESTRA. Il primo partito resta quello di Benjamin Netanyahu con 31 seggi ma mancano i numeri per riformare un governo di destra come quello uscente. Se l'ex premier vorrà continuare a governare il paese dovrà raggiungere un compromesso con  il movimento "Yesh Atid" (c'è il futuro) la vera sorpresa di questa tornata elettorale.

VITTORIA DI YESH ATID UN PARTITO MODERATO. Yesh Atid è il partito rivelazione di centro guidato dall'ex commentatore televisivo Yair Lapidche che ha ottenuto 19 seggi. Molti commentatori ritengono che Netanyauh, dovrà rompere con Lieberman, schierato su posizioni oltranziste, e allearsi con Yesh Atid. Solo al terzo posto si sono classificati i Laburisti con 15 seggi. Il successo di Yesh Atid si spiega con l'impostazione della campagna elettorale meno basata sulla sicurezza e più sui temi sociali  e sul rilancio della politica dei "due popoli due stati" respinta dal Likud. Nonostante il mutamento del clima politico, le reazioni palestinesi sono risultate piuttosto tiepide.

twitter@subdirettore

twitter@subdirettore

giovedì 24 gennaio 2013, 08:58

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
elezioni
israele
knesset
seggi
destra
netanyahu
likudliteny
yar lapidche
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano