Crisi finanziaria al Mario Negri Sud. Sterminati centinaia di topi col gas

Notizia shock da Santa Maria Imbaro. La ricerca non produce ricchezza quindi, oltre ai licenziamenti, si risparmia sul "materiale da laboratorio" con l'eliminazione

Crisi finanziaria al Mario Negri Sud. Sterminati centinaia di topi col gas

Sembra una follia eppure siamo in Italia e la ricerca è un mondo può riservare anche grandi "macabre" sorprese. Nei sotterranei di Santa Maria Imbaro, a pochi chilometri dalla città di Lanciano, in provincia di Chieti, ad esempio si è deciso di risparimare sui costi di gestione con un metodo antico, ma efficacissimo.

Oltre ai licenziamenti di 60 ricercatori su 100 effettivi, impiegati nell'Istituto Mario Negri Sud, una delle poche eccellenze del territorio ma alle prese con la crisi finanziaria più devastante dall'anno della sua istituzione (1987), si è deciso eliminare centinaia di topolini da laboratorio col gas.

E' banale e agghiacciante ma manca il denaro per mantenere personale, attrezzature e costi di gestione dello stabulario, così l'amministrazione ha deciso di applicare la "soluzione finale" La procedura di soppressione sarebbe iniziata ieri di concerto con l’amministrazione dell’Istituto Mario Negri Sud e prevederebbe l'immissione di CO2 (anidride carbonica) nell'apparato ermetico in cui sono rinchiusi centiania di topolini. 

Altri roditori, impiegati nella ricerca di terapie per combattere il cancro, sono scampati alla morte perchè portati a Bari dal professor Antonio Moschetta, titolare del laboratorio del Metabolismo Lipidico e Tumorale che ha chiuso i battenti.

Naturalmente una simile iniziativa ha scatenato le proteste degli animalisti che hanno accusato i responsabili di metodi nazisti. Walter Caporale ha pubblicato una nota durissima: « Non si sono neanche degnati di chiamare gli Animalisti Italiani Onlus per salvare gli animali. Li hanno ammazzati, li hanno gasati, trattandoli da esseri inferiori degni solo di tortura, di crudeltà, di esperimenti inutili ed antiscientifici». Accuse alle quali ha replica il direttore del Mario Negri Pagliani che ha ribadito che «si tratta di topi transgenici e che non possono essere utilizzati per altro scopo se non la ricerca» e che «siamo disposti da domani mattina alle 9 a regalare e donare i topi agli Animalisti Italiani o a chiunque ne faccia richiesta scritta, vengano a prenderli».

Redazione Independent

venerdì 04 aprile 2014, 12:17

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
topi
gasati
santa maria imbaro
ricerca
crisi economica
Cerca nel sito