Bufera a Pineto. Sfiduciato, Monticelli si dimette

Dimissioni in massa al comune: via 11 consiglieri su 20. Così il sindaco lascia l'incarico. Arriva il commissario?

Bufera a Pineto. Sfiduciato, Monticelli si dimette

A PINETO SI TORNA AL VOTO? IL SINDACO SI DIMETTE PER PROBLEMI CON L'UDC. Probabilmente l'amministrazione si sarebbe comunque conclusa con qualche mese di anticipo in vista delle prossime elezioni regionali, poichè lo stesso primo cittadino di Pineto, Luciano Monticelli, si era autoproclamato sfidante (quota Pd) al governatore uscente Gianni Chiodi. Ma nessuno poteva pensare che si sarebbe arrivati ad una conclusione così drastica, con le dimissioni in massa di 11 consiglieri su 20. Cioè oltre la metà del consiglio comunale che, come prevede la legge, stabilisce l'automatica decadenza del primo cittadino in carica. Tra gli sfiduciari del sindaco anche l'assessore al commercio Filippo D'Agostino, in quota Udc, il quale avrebbe chiesto la ricandidatura sotto la effigie dello "scudo crociato" alle prossime elezioni comunali.

A questo punto, se entro 20 giorni non ci sarà un clamoroso dietrofront, toccherà al commissiario straordinario traghettare il ridente comune adriatico verso nuove elezioni per il rinnovo delle cariche amministrative.

Redazione Independent

venerdì 01 novembre 2013, 10:01

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pineto
commissario
elezioni
monticelli
sindaco
dimissioni
sfiducia
d'agostino
Cerca nel sito

Identity