Alessandrini "fa fuori" Sulpizio, Santavenere e Teodoro. Ma le deleghe restano un mistero

Presentata la nuova Giunta con Civitarese, Scotolati e Allegrino: conferme per l'assessore 'Joy Division' Di Iacovo, i fedelissimi dalfonsiani (Marchegiani e Del Vecchio) e la giornalista Di Pietro

Alessandrini "fa fuori" Sulpizio, Santavenere e Teodoro. Ma le deleghe restano un mistero

LA NUOVA GIUNTA 'ZAGAT' ALESSANDRINI CON TRE NEW ENTRY. 'Zagat' Marco Alessandrini ha presentato questa mattina la nuova Giunta della Città di Pescara con tre new entry: Stefano Civitarese, avvocato e docente di Diritto amministrativo del dipartimento di Scienze giuridiche sociali dell’università D’Annunzio, Antonella Allegrino, quasi 2.500 voti alle Regionali 2014 col Partito Democratico; ex consigliere provinciale di Pescara ed imprenditrice attualmente CdA Saga), Loredana Scotolati, x dirigente all’Urbanistica prima alla Provincia e poi al Comune di Pianella (Pescara), ora in pensione. Confermati: l'assessore 'Joy Division' Giovanni Di Iacovo, i fedelissimi dalfonsiani (Paola Marchegiani e Enzo Del Vecchio) e la giornalista Laura Di Pietro. Fuori Adelchi Sulpizio, che bene aveva operato durante il suo mandato, Sandra Santavenere e Veronica Teodoro che, dunque, perde il primato di assessore più giovane d'Italia. Resta il mistero sulle molte deleghe che verranno comunicate entro beve e non è affatto escluso che possano affidate ai delusi dell'ultimo rimpasto di metà consiliatura. Allegrino, da sempre impegnata nel sociale, si occuperà del welfare, mentre il professore Civitarese e l’architetto Scotolati si dedicheranno alla programmazione e alla gestione del territorio.

L'ATTESA FASE DUE 'ZAGATTIANA'. Da questo momento, dunque, si apre quindi la cosidetta “Fase Due” Zagattiana le cui priorità rimangono: l’area di risulta, l’ex Fea e l’ex Cofa sul piano urbanistico, il miglioramento della qualità delle acque del mare e del fiume, e sul fronte delle scuole si continuerà a lavorare sulla diminuzione dei costi delle mense scolastiche e sulle forme di illuminazione intelligente.

GLI 'ESCLUSI' ANNUNCIANO REPLICHE. Gli esclusi, in particolare Sandra Santavenere e Adelchi Sulpizio, annunciano che replicheranno alle parole del sindaco Marco Alessandrini attraverso due conferenze stampa. La prima è stata convocata per domani, in piazza Unione, la seconda avverrà nei prossimi giorni non appena saranno comunicate le deleghe.

TEODORO SUL PIEDE DI GUERRA. "Prendo atto del tradimento del patto elettorale e di governo consumato dal sindaco Alessandrini, che senza alcuna reale ed effettiva motivazione politica e amministrativa ha escluso, dopo aver ottenuto la fiducia ed il consenso di circa 3500 elettori della lista “Scegli Pescara-Lista Teodoro”, la seconda forza politica della coalizione di centrosinistra dalla maggioranza di governo della città. Nonostante lo scarso peso della delega amministrativa attribuita al componente della giunta espressione della lista “Scegli Pescara-Lista Teodoro”, che ha svolto il proprio compito con impegno e passione, raggiungendo risultati che si evincono dagli atti adottati e pubblicati, quest'ultimo, insieme ai consiglieri comunali della stessa Lista, hanno costantemente sollecitato il sindaco a rilanciare l'azione amministrativa, opacizzata sia da scelte politiche non sempre condivise che dalla inaspettata disattenzione con cui il sindaco si è posto di fronte ai problemi enormi che vive la città, ferita dalla incapacità politica di un primo cittadino compiaciuto più dallo sfoggio di colte citazioni letterarie che dalla piena consapevolezza del ruolo e del compito che gli elettori gli hanno affidato. Dentro questa cornice, vissuta con la voglia faticosa di contribuire al rilancio ed allo sviluppo della città e di partecipare alla costruzione di un progetto politico capace di ampliare ed allargare i confini di un centrosinistra avvolto su se stesso, si è consumato il tradimento di un impegno politico che la lista “Scegli Pescara-Lista Teodoro”, con la consueta lealtà, ha invece onorato con il sindaco e con il partito democratico, che in questa occasione ha mostrato flebile incidenza nella gestione della crisi politica, risoltasi con il mero avvicendamento di uomini e donne che, pur avendo contribuito con il proprio risultato elettorale alla vittoria di Alessandrini e del partito democratico, sono stati inaspettatamente estromessi dalla giunta. La lista “Scegli Pescara-Lista Teodoro” si appresta pertanto a svolgere il proprio ruolo di verifica attenta sugli atti dell'amministrazione, in linea con la propria tradizione, che è stata sempre riconosciuta e premiata dagli elettori". Queste le parole del leader della lista  “Scegli Pescara-Lista Teodoro”, Gianni Teodoro papà dell'ex assessore Veronica.

Redazione Independent

mercoledì 05 ottobre 2016, 13:05

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
adelchi sulpizio
sandra santavenere
veronica teodoro
pescara
alessandrini
giunta
allegrino
stefano civitarese
antonella allegrino
loredana scotolati
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano