Sentenza al "Fangopoli"

Il giudice del tribunale di Pescara, Massimo De Cesare, legge la sentenza sul processo noto come "Fangopoli" sullo smaltimento di rifiuti nel depuratore di Pescara. Tra i 18 imputati, tutti assolti per "non avere commesso il fatto" o perchè "il fatto non sussiste" ovvero "non costituisce reato" nomi eccellenti della politica abruzzese

giovedì 12 luglio 2012, 11:21

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Cerca nel sito
Questa galleria

Sentenza al "Fangopoli"