"Zootecnia in ginocchio", la Coldiretti stima danni per 52 milioni

Diecimila animali morti, feriti ed abortiti per il mix micidiale tra terremoto e maltempo. Chiesto l'intervento del Governo Gentiloni

"Zootecnia in ginocchio", la Coldiretti stima danni per 52 milioni

"LA ZOOTECNIA E' IN GINOCCHIO": COLDIRETTI STIMA 52 MILIONI DI DANNI. Sono impressionanti i numeri sciorinati dal presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo, che parla di diecimila animali morti, feriti ed abortiti per il mix micidiale tra terremoto e maltempo. Come sappiamo ed abbiamo potuto costatare dalle immagini circolate ovunque nei giorni durissimi della fine di gennaio molte stalle sono crollate procurando danni nella campagne abruzzesi, stimati, nelle per 52 milioni di euro, oltre migliaia di posti di lavori a rischio.

Il settore, oggi in mobilitazione presso l'azienda agricola San Vincenzo (Salumieri di Castel Castagna), a Basciano (Teramo), è in mobilitazione e chiede urgenti misure al Governo Gentiloni. Ad essere maggiormente colpiti, in termini di mancato reddito e danni strutturali, sono per l'associazione i settori dell'allevamento di mucche da latte e della pastorizia, seguiti dai maiali destinati ai salumi tipici.

Anche il settore olivicolo ha riportato danni pesanti: una stima presunta dei danni, diretti e indiretti, li colloca intorno ai 15 milioni.

Redazione Independent

lunedì 13 febbraio 2017, 19:09

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
coldiretti
zootecnia
danni maltempo
abruzzo danni
neve
terremoto
roberto moncalvo
Cerca nel sito