Voilà l'Italian Poker Open, il più importante torneo italiano

Al tavol verde di Campione d'Italia si sfideranno i migliori giocatori italiani ed europei. Quest'anno a contendersi la posta in palio saranno in 4.200

Voilà l'Italian Poker Open, il più importante torneo italiano

Chi non mastica troppo il poker potrebbe non saperlo, ma in Italia è in corso un vero e proprio boom di questo gioco, che sta conquistando sempre più ammiratori e riunendo sempre più giocatori in eventi che diventano via via enormi. È davvero il caso dell'Italian Poker Open. Questo torneo, organizzato dal sito di gioco Titanbet.it poker, ha raggiunto dimensioni davvero notevoli, che lo fanno gareggiare con i più grandi tornei del mondo, ed è ormai un evento la cui importanza supera di molto i ristretti confini di chi ha la passione per questo gioco. 

Questo torneo si tiene quattro volte all'anno – una per stagione – al casinò di Campione d'Italia, lo splendido paese enclave italiana nel territorio del Canton Ticino, affacciato sul lago di Lugano. È fuori di dubbio che al successo della kermesse abbiano contribuito anche la bellezza del luogo e la sua posizione, facilmente raggiungibile dai giocatori dell'Europa centrale. E infatti ai tavoli verdi del casinò di Campione, oltre agli italiani, si vedono anche tedeschi, austriaci, svizzeri, francesi e così via.

Ma alla fama dell'IPO (è questa la sigla che si usa per abbreviare Italian Poker Open) ha di certo contribuito anche la generosità dei suoi montepremi. In particolare una volta all'anno da ormai due anni, nell'edizione primaverile del torneo, lo sponsor della manifestazione Titanbet mette a disposizione dei giocatori l'incredibile cifra di un milione di euro. E infatti solitamente è proprio nell'IPO di primavera che si registrano i picchi di partecipazione. Picchi che nell'edizione di aprile 2014 hanno toccato un record veramente pazzesco: 4200 partecipanti! 

Una delle particolarità dell'Italian Poker Open è il fatto che si tratta di un torneo per niente limitato ai giocatori professionisti, ma anzi aperto e accessibile a tutti. Ed è proprio grazie a questa caratteristica che i numeri della partecipazione sono così alti. Infatti il buy in per partecipare al torneo è piuttosto basso considerato il livello altissimo della manifestazione e i premi che ci sono in palio: è infatti attorno ai 500 euro. Inoltre su Titanbet vengono organizzati ogni giorno tornei di qualificazione che permettono di vincere l'iscrizione all'IPO per semplice merito e talento.

Sono molti i nomi famosi del mondo del poker che si sono seduti ai tavoli del casinò di Campione durante l'IPO o che hanno contribuito a organizzarlo. Non possiamo non cominciare da  Thomas Kremser e Gerard Serra, i due tournament manager che Titanbet ha deciso di incaricare dell'organizzazione dell'edizione dei record dell'aprile 2014, e che sono nomi davvero importanti nel mondo del poker europeo. Non mancano i pokeristi professionisti, come ad esempio Carlo Savinelli, vincitore dell'edizione dei record. Ma non è raro che a vincere siano giocatori tutt'altro che professionisti. È proprio questo il bello dell'IPO, si tratta di un torneo imprevedibile e il cui risultato è davvero aperto fino alla fine.

Insomma, un evento per chi ama il poker, ma anche per chi ama il gioco, il rischio e il divertimento in generale. 

Redazione Independent

domenica 22 giugno 2014, 10:59

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
ampione d'italia
poker
torneo
thomas kremser
gerard serra
Cerca nel sito