Voci di dentro istituisce un punto di ascolto legale

Si comincia dal 4 luglio nella sua sede a Chieti. Sono circa cento i detenuti ristretti nella casa circondariale di Madonna del Freddo

Voci di dentro istituisce un punto di ascolto legale

A Chieti sono circa cento i detenuti ristretti nella casa circondariale di Madonna del Freddo e in città le presenze straniere crescono sempre più: spesso queste persone, soggetti deboli, non hanno punti di appoggio e sono soggette a maggiori difficoltà nel momento in cui si trovano a dover sbrigare una pratica, richiedere delle informazioni di carattere tecnico o, più sinteticamente, ripartire nella società.

L’associazione Onlus Voci di dentro, da sempre attenta all’inserimento sociale degli svantaggiati, ha istituito un Punto di ascolto legale dedicato a questo tipo di utenza. Ne fanno parte gli avvocati soci di Voci di dentro: Alessandra Baldassarre, Matilde Giammarco, Mauro Morelli, Alessandra Paolini ed Enrico Raimondi. Il Punto di ascolto legale assisterà gratuitamente ex detenuti e cittadini stranieri e intende essere un servizio di consulenza e aiuto in merito alle problematiche relative agli ex detenuti e agli immigrati (accesso al lavoro, discriminazioni, contratti, ricongiungimenti familiari etc.). A partire dal 4 luglio il Punto di ascolto resterà aperto ogni venerdì mattina, dalle 11 alle 13, presso la sede di Voci di dentro in via Concezio De Horatiis 6 a Chieti.

Redazione Independent

giovedì 03 luglio 2014, 10:55

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
carcere
chieti
cronaca
detenuti
voci
Cerca nel sito