Virtus pareggia 2-2 col Cittadella e viene scavalcata dal Defono

Rossoneri deludono al "Biondi" e sprecano una buonissima opportunità per allungare la classifica. Lanciano a quota 38 punti

Virtus pareggia 2-2 col Cittadella e viene scavalcata dal Defono

LA VIRTUS PAREGGIA IN CASA 2-2 COL CITTADELLA E VIENE SCAVALCATO IN CLASSIFICA DAL PESCARA. I rossoneri, che forse non si aspettavano un Cittadella così determinato, escono delusi dallo stadio Biondi più che altro per aver sprecato qualche occasione di troppo. Con il pareggio casalingo di 2 a 2 la Virtus guadagna un punto e sale a quota 38, ma il Pescara, vittorioso a Chiavari, sale a quota 39 e si lascia alle spalle i cugini abruzzesi che si allontanano dalla zona play off.

Primo tempo:
Poco dopo aver fischiato il calcio d'inizio al 3° passano in vantaggio i veneti che usufruiscono di un calcio di rigore per fallo in area di Kupisz. L'incaricato del tiro Sgrugna mette dentro e spiazza Aridità. Al 16° i granata hanno due ghiotte occasioni per consolidare il vantaggio, ma prima il portiere frentano sventa la percussione di Stanco e subito dopo Rigoni manda fuori la palla. Passano 2 minuti e Piccolo con un tiro di sinistro dal vertice dell'area batte Pierobon apparso insicuro. L'estremo difensore veneto si rifà subito dopo parando un tiro di Monachello. Al 22° arriva la seconda rete della Virtus. Mammarella mette al centro dal corner e Thiam con un tiro al volo insacca. Al 34° pareggia il Cittadella con Stanco che inzucca un pallone servito da Barreca. Finisce il primo tempo senza minuti di recupero col punteggio di 2-2.

Secondo tempo:
Parte in avanti la Virtus che al 2° trova un'occasione con Piccolo che calcia bene, ma Pierobon sventa. L'anziano portiere veneto salva ancora la sua porta all'8° quando Mammarella pennella per Piccolo il cui tiro è preda di Pierobon. Al 17° Cerri, subentrato da poco a Monachello, manca incredibilmente la rete del vantaggio. Subito dopo Vastola manda alto. Al 29° Aquilanti, dopo una sgroppata, si presenta ai limiti dell'area ospite, ma il suo tiro è da dimenticare.Al 35° esce capitan Mammarella in non buone condizioni di salute ed al suo posto entra Nunzella. Dopo 5 minuti di recupero la partita finisce col risultato di 2-2.

Virtus Lanciano (4-3-3): Aridità, Aquilanti, Amenta, Troest, Mammarella (35°st Nunzella), Vastola, Di Cecco (19°st Paghera), Bacinovic, Monachello (14°st Cerri). Thiam, Piccolo. A disp: Petrachi, Ferrario, De Silvestro, Agazzi, Pinato, Fioretti,  Allenatore: D'Aversa
Cittadella (4-4-2): Pierobon, Cappelletti, De Leidi(32°st Camigliano), Barreca, Cappelletti, Kupitsz,Rigoni, Busellato, Minesso (23°st Bazzoffia), Stanco, Scrigna (40°st Paolucci). A disp: Valentini, Pecorini,Benedetti, Schenetti, Coralli, Gerardi.
Allenatore: Foscarini. Arbitro: La Penna di Roma.
goal: 3° su rigore Sgrigna, 19° Piccolo, 24° Thiam, 35° Stanco.
Ammoniti: Vastola, Monachello, De Leidi, Minesso, Sgrigna

Redazione Lanciano

domenica 01 marzo 2015, 12:37

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
virtus lanciano
pareggio
cttadella
d\'aversa
thiam
serie b
classifica
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano