Virtus pareggia 2-2 col Cittadella e viene scavalcata dal Defono

Rossoneri deludono al "Biondi" e sprecano una buonissima opportunità per allungare la classifica. Lanciano a quota 38 punti

Virtus pareggia 2-2 col Cittadella e viene scavalcata dal Defono

LA VIRTUS PAREGGIA IN CASA 2-2 COL CITTADELLA E VIENE SCAVALCATO IN CLASSIFICA DAL PESCARA. I rossoneri, che forse non si aspettavano un Cittadella così determinato, escono delusi dallo stadio Biondi più che altro per aver sprecato qualche occasione di troppo. Con il pareggio casalingo di 2 a 2 la Virtus guadagna un punto e sale a quota 38, ma il Pescara, vittorioso a Chiavari, sale a quota 39 e si lascia alle spalle i cugini abruzzesi che si allontanano dalla zona play off.

Primo tempo:
Poco dopo aver fischiato il calcio d'inizio al 3° passano in vantaggio i veneti che usufruiscono di un calcio di rigore per fallo in area di Kupisz. L'incaricato del tiro Sgrugna mette dentro e spiazza Aridità. Al 16° i granata hanno due ghiotte occasioni per consolidare il vantaggio, ma prima il portiere frentano sventa la percussione di Stanco e subito dopo Rigoni manda fuori la palla. Passano 2 minuti e Piccolo con un tiro di sinistro dal vertice dell'area batte Pierobon apparso insicuro. L'estremo difensore veneto si rifà subito dopo parando un tiro di Monachello. Al 22° arriva la seconda rete della Virtus. Mammarella mette al centro dal corner e Thiam con un tiro al volo insacca. Al 34° pareggia il Cittadella con Stanco che inzucca un pallone servito da Barreca. Finisce il primo tempo senza minuti di recupero col punteggio di 2-2.

Secondo tempo:
Parte in avanti la Virtus che al 2° trova un'occasione con Piccolo che calcia bene, ma Pierobon sventa. L'anziano portiere veneto salva ancora la sua porta all'8° quando Mammarella pennella per Piccolo il cui tiro è preda di Pierobon. Al 17° Cerri, subentrato da poco a Monachello, manca incredibilmente la rete del vantaggio. Subito dopo Vastola manda alto. Al 29° Aquilanti, dopo una sgroppata, si presenta ai limiti dell'area ospite, ma il suo tiro è da dimenticare.Al 35° esce capitan Mammarella in non buone condizioni di salute ed al suo posto entra Nunzella. Dopo 5 minuti di recupero la partita finisce col risultato di 2-2.

Virtus Lanciano (4-3-3): Aridità, Aquilanti, Amenta, Troest, Mammarella (35°st Nunzella), Vastola, Di Cecco (19°st Paghera), Bacinovic, Monachello (14°st Cerri). Thiam, Piccolo. A disp: Petrachi, Ferrario, De Silvestro, Agazzi, Pinato, Fioretti,  Allenatore: D'Aversa
Cittadella (4-4-2): Pierobon, Cappelletti, De Leidi(32°st Camigliano), Barreca, Cappelletti, Kupitsz,Rigoni, Busellato, Minesso (23°st Bazzoffia), Stanco, Scrigna (40°st Paolucci). A disp: Valentini, Pecorini,Benedetti, Schenetti, Coralli, Gerardi.
Allenatore: Foscarini. Arbitro: La Penna di Roma.
goal: 3° su rigore Sgrigna, 19° Piccolo, 24° Thiam, 35° Stanco.
Ammoniti: Vastola, Monachello, De Leidi, Minesso, Sgrigna

Redazione Lanciano

domenica 01 marzo 2015, 12:37

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
virtus lanciano
pareggio
cttadella
d\'aversa
thiam
serie b
classifica
Cerca nel sito