Violenza sulle donne, ActionAid: "Abruzzo discretamente trasparente"

L’organizzazione internazionale indipendente che da sempre si batte per la tutela dei diritti delle donne in Italia e nel mondo ha preso in esame la gestione dei fondi

Violenza sulle donne, ActionAid: "Abruzzo discretamente trasparente"

VIOLENZA SULLE DONNE: GIUDIZIO POSITIVO DI ACTIONAID SULL'USO DEI FONDI. Giudizio piuttosto positivo per l'Abruzzo da parte di ActionAid, l’organizzazione internazionale indipendente che da sempre si batte per la tutela dei diritti delle donne in Italia e nel mondo. Secondo l’Indice di Trasparenza sulla gestione dei fondi anti-violenza la nostra regione è risultata tra le quelle che hanno rispettato i criteri di trasparenza. Maglia nera, invece, per la Sicilia, Calabria, Molise, Friuli Venezia Giulia e per le Province autonome di Trento e Bolzano. Mentre le regioni più virtuose sono state l'Emilia-Romagna, Sardegna, Lazio e Marche. 

ActionAid ha ideato la piattaforma open data Donne Che contano (donnechecontano.it, #donnechecontano) in collaborazione con Dataninja: attraverso una banca dati online, infografiche e mappe interattive, il portale ha l’obiettivo di rendere facilmente accessibili le informazioni reperite regione per regione, grazie all’indice di trasparenza e consultabile sul sito, il quale ha lo scopo di illustrare in modo chiaro e semplice come varia, da Regione a Regione, l’accessibilità alle delibere adottate e il dettaglio delle informazioni fornite.

Indice di trasparenza di 7 su 15 per l’Abruzzo che, sebbene nella “forma” renda abbastanza accessibili i documenti, sul piano dei “contenuti” il livello di conoscenza che si può ottenere dall’analisi delle delibere riguardo alle strategie d’azione della regione non è soddisfacente. In base a un indice di trasparenza pari a 0, maglia nera per Sicilia, Calabria, Molise, Friuli Venezia Giulia e per le Province autonome di Trento e Bolzano, sia nella forma che nel contenuto. Le Delibere di queste Regioni e Province sono state di fatto irreperibili, online e su richiesta diretta, e per queste Amministrazioni non è stato dunque possibile verificare se le Delibere contenessero dettagli sulla destinazione delle risorse per tipologia di intervento e area territoriale, informazioni sul numero di strutture antiviolenza presenti sul territorio, dettagli su fondi aggiuntivi stanziati dalla Regione e quale uso si intendesse fare dei fondi destinati alla programmazione regionale e dei fondi assegnati a ciascuna azione.

Redazione Independent

martedì 28 aprile 2015, 11:40

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
actionaid
violenza
donne
gestione fondi
abruzzo
giudizio
Cerca nel sito