Violentò un bimbo mentre era ai domiciliari: arrestato

Nuova ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un 88enne che si trova già in cella per scontare 14 anni di reclusione

Violentò un bimbo mentre era ai domiciliari: arrestato

PEDOFILO RECIDIVO. A 88 anni sta scontando in carcere condanne definitive per complessivi 14 anni per violenza sessuale su minorenni. E adesso proprio in cella, a Pescara, ha ricevuto la notifica di un nuovo ordine di custodia cautelare per un episodio del 2015, quando stava beneficiando degli arresti domiciliari per motivi di salute.

Situazione che non gli avrebbe impedito di compiere atti su un bimbo di soli 5 anni, con il consenso del padre di quest'ultimo, operaio 25enne, arrestato anch'egli. A.C., classe 1928, tornato in carcere il 19 febbraio scorso, è accusato ora di violenza sessuale aggravata continuata. Il padre del piccolo, che per cedere il figlio avrebbe ricevuto piccole somme di denaro, era stato a sua volta vittima delle attenzioni del pedofilo quando era tredicenne. L'88enne è noto alle cronache per reati commessi in passato nei confronti di diversi minori, generalmente ragazzini extracomunitari in condizioni di disagio.

Redazione Pescara

lunedì 21 marzo 2016, 23:11

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pedofilo
pescara
cronaca
arrestato
carcere
recidivo
Cerca nel sito