Vincenzo Gagliardi dal carcere: «Sono innocente. Non c'entro»

Il postino accusato del tentato omicidio di Pavone risponde alle accuse dei carabinieri di Montesilvano che hanno seguito le indadini

Vincenzo Gagliardi dal carcere: «Sono innocente. Non c'entro»

TENTATO OMICIDIO. L'IMPUTATO IN CARCERE SI DIFENDE. Si professa innocente Vincenzo Gagliardi, il 49enne di Chieti Scalo accusato del tentato omicidio,la sera del 30 scorso scorso, di Carlos Pavone, l'ingegnere ferito con un colpo alla testa mentre stava gettando la spazzatura fuori dalla sua abitazione in via De Gasperi a Montesilvano

Nel doppio interrogatorio di garanzia, durato due ore, in carcere a Pescara l'impiegato al Centro Maccanografico Postale, assistito da suo legale, ha respinto ogni addebito mosso nei suo confronti dalla procura di Pescara (Pm Annamaria Mantini) sulla base delle risultanze investigative  dei carabinieri di Montesilvano.

L'ingegnere, dopo essere stato ricoverato per circa tre mesi nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Pescara, lo scorso 22 gennaio è stato trasferito in una struttura di riabilitazione a Potenza Picena (Macerata) con lesioni permanenti al cervello.

Una svolta alle indagini sembra essere stata data dalla moglie dell'arrestato che ha consegnato ai militari dell'Arma, coordinati dal capitano Enzo Marinelli, un sacchetto di plastica contenente degli indumenti sui quai i Ris di Roma hanno rilevato significative presenze di particelle di polvere da sparo.

Redazione Independent 

venerdì 30 maggio 2014, 14:31

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
vincenzo gagliardi
carlo pavone
amante
moglie
omicidio
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!