Vincenzo Gagliardi condannato a 30 anni per l'omicidio di Pavone

Si chiude il processo di primo grado per il delitto de 30 ottobre 2013 a Montesilvano. Il movente era la relazione tra l'impiegato delle poste e la moglie dell'igegnere

Vincenzo Gagliardi condannato a 30 anni per l'omicidio di Pavone

OMICIDIO MONTESILVANO: L'ASSASSINO UCCISE PER AMORE. Vincenzo Gagliardi, 50 anni di Chieti Scalo è stato condannato a trent'anni di carcere per l'omicidio del 43enne ingegnere informatico Carlo Pavone. Il tribunale di Pescara l'ha riconosciuto colpevole accogliendo le rischieste del pm Annarita Mantini.

L'agguato avvenne la sera del 30 ottobre in via De Gasperi a Montesilvano.

Secondo l'accusa il movente è da ricercare nella relazione tra Gagliardi e la moglie di Pavone.

Redazione Independent

giovedì 16 luglio 2015, 16:06

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
vincenzo gagliardi
carlo pavone
amante
moglie
omicidio
condannato
Cerca nel sito

Identity

Attualità

di Benny Manocchia

Se questa è Europa

Società

di Benny Manocchia

Americani senza Dio

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?