Vicenda Ecosfera. Assolto "il Faraone": il fatto non sussiste

Il giudice Italo radoccia assolve con formula piena l'ex sindaco di Pescara. Ora resta solo Mare-Monti

Vicenda Ecosfera. Assolto "il Faraone": il fatto non sussiste

Luciano D'Alfonso detto "Il Faraone", è stato assolto nell'ambito processo Ecosfera che nel 2011 portò ad arresti e denunce per presunte tangenti nella gestione dei fondi comunitari. 

Il verdetto, pronunciato dal giudice Italo Radoccia, ha assolto l'ex sindaco di Pescara, che aveva chiesto il rito abbreviato, con la formula fpiena.

Il pm Antonietta Picardi aveva chiesto la condanna a tre anni e cinque mesi. 

Per D'Alfonso si tratta della seconda assoluzione "perchè il fatto non costituisce reato" dopo quella ottenuta nell'ambito del processo a suo carico meglio noto come "Housework".

Adesso sulla strada del 52enne politico abruzzese resta da superare soltanto il concorso il falso materiale (una relazione geologica) contestata dal pm Gennaro Varone nell'ambito dell processo Mare-Monti, la grande opera incompiuta tra Pescara e Penne e per la quale sono stati spesi oltre 6 milioni. L'udienza è fissata per il prossimo 13 marzo.

Intanto l'entourage di D'Alfonso annuncia che da oggi comincerà a circolare sulle strade d'Abruzzo il Tir a tre assi chiamato "Regione". L'obiettivo è vincere la sfida delle primarie del centrosinistra nella corsa alla carica di candidato governatore: sulla strada di D'Alfonso, per il momento, Stefania Pezzopane e Alfonso Mascitelli.

Redazione Independent

lunedì 03 febbraio 2014, 15:05

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
d'alfonso
assolto
processo
ecosfera
tangenti
maremonti
Cerca nel sito