Via libera alla ricapitalizzazione di Saga col 'dubbio' dell'Europa

Boccata d'ossigeno per l'Aeroporto d'Abruzzo finanziato con apposita legge regionale con 7 milioni. Sospiri: "Evitiamo la sciocchezza di Preturo dove sono ancora caricati i fondi Fas"

Via libera alla ricapitalizzazione di Saga col 'dubbio' dell'Europa

VIA LIBERA DALLA REGIONE ABRUZZO ALLA RICAPITALIZZAZIONE DELL'AEROPORTO. La Regione Abruzzo ha deciso che ricapitalizzerà con 7 milioni di euro la società che gestisce i servizi a terra dello scalo aereo Aeroporto d'Abruzzo, cioè la SAGA, al fine di garantirne efficienza, funzionalità e piena operatività. Soltanto a novembre scorso però la Corte Costituzionale aveva dichiarato illegittime due leggi regionali relative alle fonti di finanziamento della Saga. Evidentemente anche la Giunta D'Alfonso intende proseguire nel cammino indicato già dal precedente Governo Chiodi che ha inteso sostenere l'importante infrastruttura abruzzese.  

SOSPIRI INVITA AD EVITARE GLI ERRORI DI PRETURO. “Il nostro aeroporto è un gioiello – ha sottolineato il Capogruppo di Forza Italia Lorenzo Sospiri -, un patrimonio dell’intera regione, un giacimento che porta economia, turismo, commercio, visibilità territoriale, parliamo dello scalo più importante del Medio Adriatico, che già con la gestione del Governo Chiodi, ha visto un aumento dei servizi a fronte di una riduzione dei costi del personale. Oggi abbiamo superato i 500mila passeggeri l’anno, c’è un Piano industriale perché il Presidente Mattoscio non è partito da zero e possiamo avere l’ambizione di diventare ‘l’aeroporto dei Balcani’, puntando alla conquista delle basse Marche, dell’alta Puglia, e di parte del Lazio, diventando il secondo aeroporto di Roma, che è il nostro vero obiettivo. Ma per farlo ha bisogno del sostegno delle Istituzioni, un sostegno che è un obbligo per tutte le forze politiche, chiamate responsabilmente a fare quadrato su una tematica tanto sensibile. Forza Italia, esattamente come abbiamo ricordato sabato scorso, intende continuare a caratterizzarsi per la sua opposizione intelligente, rigorosa, ma, in questo caso, necessariamente costruttiva, perché l’aeroporto d’Abruzzo appartiene a tutti noi, e tutti, maggioranza e opposizione, dobbiamo difendere la nostra terra, garantendo continuità allo scalo. Per questa ragione oggi abbiamo votato a favore del sub-emendamento, presentato con i consiglieri di maggioranza, al progetto di legge nel quale abbiamo ribadito che ‘la Regione Abruzzo riconosce la necessità di attivare ogni iniziativa amministrativa e normativa finalizzata a consolidare la produttività dell’Aeroporto d’Abruzzo, individuato quale aeroporto di interesse nazionale; e, nelle more dell’adozione del regime quadro nazionale in materia di aiuti di Stato agli aeroporti e alle compagnie aeree, è riconosciuto un contributo pari a 7 milioni di euro a favore della Saga, contributo concesso quale aiuto al funzionamento a favore dello scalo, sotto forma di sottoscrizione dell’aumento di capitale deliberato dall’Assemblea straordinaria della Saga Spa del 26 gennaio scorso, acquisito il Piano industriale quinquennale idoneo a dimostrare il raggiungimento dell’equilibrio economico finanziario, anche tendenziale’. Tuttavia – ha concluso il Capogruppo Sospiri -, proprio perché quello di cui parliamo è l’aeroporto d’Abruzzo, e non di Pescara, evitiamo la sciocchezza di Preturo, su cui sono ancora caricati i fondi Fas,  l’Abruzzo si può permettere già con difficoltà un solo aeroporto, evitiamo inutili perdite e distrazioni di energie”.

Redazione Independent

martedì 30 giugno 2015, 17:48

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
aeroporto d\'abruzzo
ricapitalizzazione
sospiri
chiodi
mattoscio
fondi fas
Cerca nel sito

Identity