Vertenza Acqua Santa Croce. Avviata procedura di mobilità per 75 dipendenti

La proprietà ha comunicato alla Provincia di L'Aquila la decisione. I sindacati preoccupati chiedono la tutela dei lavoratori

Vertenza Acqua Santa Croce. Avviata procedura di mobilità per 75 dipendenti

VERTENZA SANTA ACQUA CROCE: MOBILITA' PER 75 DIPENDENTI. La proprietà dello stabilimento Acqua Santa Croce di Canistro ha comunicato alla Provincia di L'Aquila l'avvio della procedura di mobilità per i tutti i dipendenti dello stabilimento nella Valle Roveto dove lavorano 75 persone tra amministrativi e operai. I sindacati, preoccupatissimi, hanno chiesto alla Regione Abruzzo di tutelare l'occupazione con l'emanazione di un nuovo bando per la concessione dello sfruttamento delle acque minerali pubbliche. 

CAMILLO COLELLA: "NON CEDO L'ATTIVITA' A NESSUNO". L'azionista di maggioranza di Sorgente Santa Croce Spa, l'ingegnere Camillo Colella, in merito al ventilato fermo delle attivita' di imbottigliamento presso lo stabilimento di Canistro del marchio nazionale di acqua minerale Santa Croce, a causa "dei no immotivati della Regione Abruzzo a proroghe o rinnovi di concessione", precisa che l'azienda continuera' a mantenere gli  impegni presi con tutti i suoi clienti, assicurando la continuita' e la puntualita' delle forniture di prodotto. Il patron, inoltre, ribadisce che non e' intenzionato a cedere la proprieta' e pertanto ogni notizia in merito alla vendita o cessione dell'azienda "e' assolutamente infondata".

Redazione Independent

venerdì 09 settembre 2016, 14:01

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
santa croce
abruzzo
mobilita
dipendenti
stabilimento
acqua minerale
Cerca nel sito

Identity