Venerdì sciopera la scuola

Studenti ed insegnati contro il Ddl Aprea. I motivi: no ai tagli e all'aziendalizzazione dell'istruzione

Venerdì sciopera la scuola
LA PROTESTA DEGLI STUDENTI. Gli studenti aquilani hanno dato vita a una manifestazione estremamente precisa contro l'approvazione del Ddl Aprea presentato dal Ministro dell'Istruzione Proumo. Il 12 ottobre, in occasione dello sciopero sindacale proclamato dalla CGIL e raccolto dai coordinamenti degli insegnanti precari, ci sarà l'ennesima manifestazione contro la progressiva aziendalizzazione della scuola e la subordinazione agli interessi del privato, e contro i tagli introdotti dalla spendig rewiew. In Francia, invece, il governo Hollande ha introdotto una patrimoniale per i super redditi in modo da finanziare la spesa per il sociale e l'istruzione.
LE SCUOLE A L'AQUILA. Nella città del terremoto le condizione degli studenti sono ancora pessime: si trovano costretti a seguire le lezioni dentro strutture provvisorie a 4 anni dal sisma. Una situazione non più tollerabile a quasi 4 anni dal sisma del 6 aprile del 2009. Un paese che taglia sull'istruzione pubblica, sul diritto allo studio e persino sul sostegno per gli studenti portatori di handicap è un paese senza futuro. Previste adesioni in tutti gli istituti abruzzesi.
Redazione Independent

 

martedì 09 ottobre 2012, 14:13

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sciopero
scuola
protesta
insegnanti
studenti
12 ottobre
hollande
spesa
venerd profumo
ddl
aprea
tagli
aziendalizzazione
istruzione
Cerca nel sito