Vendevano Amnesia a scuola, filmati e denunciati per spaccio

Allarme droga nelle scuole di L'Aquila e Avezzano. Cinque giovani, aquilani e stranieri, deferiti alla procura della Repubblica

Vendevano Amnesia a scuola, filmati e denunciati per spaccio

APPENA MAGGIORENNI VENDEVANO AMNESIA, MARIJUANA PARTICOLARMENTE NOCIVA, A MINORENNI DAVANTI ALLE SCUOLE. Cinque i giovani denunciati dalla Squadra Mobile di L’Aquila per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, in particolare marijuana ed hashish: si tratta di ragazzi aquilani e stranieri, tra i 19 ed i 23 anni, tutti residenti tra l’Aquila e la Marsica.

Studenti di scuole superiori ed universitari, originari di L’Aquila e di Avezzano, mentre gli stranieri provenienti da Romania e Colombia. Due di questi ragazzi hanno piccoli precedenti di polizia in materia di stupefacenti.

Le indagini, iniziate a febbraio del 2014, fatte con servizi di osservazione, pedinamento e riprese video-fotografiche, si sono incentrate su un polo scolastico aquilano comprensivo di 6 istituti superiori ed una scuola media, e nonché su una casa limitrofa che fungeva da centrale dello spaccio.
Impressionante l’età dei giovanissimi acquirenti, che va dai 14 ai 17 anni.

L’Amnesia è il tipo di marijuana più forte in commercio: a volte l’effetto dopo una dose consumata è quello di spegnere completamente il cervello, da qui il nome del tipo di droga.

I particolari ed i video con le immagini dello spaccio, saranno divulgati durante una conferenza che si terrà presso gli uffici della Questura alle ore 10:15 odierne.

Redazione Independent

venerdì 13 giugno 2014, 08:15

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
marijuana
amnesia
scuola
l'aquila
notizie
minori
spaccio
Cerca nel sito